Tag articolo: ammalati

Incontro di spiritualità per Ministri Straordinari della Comunione.

commentiCommenti disabilitati su Incontro di spiritualità per Ministri Straordinari della Comunione.
di , 14 dicembre 2013

comunione1Si è svolto oggi a Zelarino presso il Centro Pastorale Diocesano “Card. Urbani” l’incontro prenatalizio di spiritualità e formazione rivolto ai Ministri Straordinari della nostra Chiesa Veneziana. L’Unità Pastorale di Murano, vi ha partecipato con la presenza di coloro che nelle parrocchie della nostra Isola svolgono ormai da parecchi anni questo servizio ai malati e agli anziani, che si trovano nelle nostre case e che non possono per ragioni di salute partecipare alla S.Messa Domenicale. Il tema proposto dall’Ufficio Liturgico Patriarcale aveva come titolo “mistero e meraviglia” per aiutarci e predisporci alle celebrazioni e alle visite nelle case in vista del santo Natale. Dopo la recita delle Lodi, che ci ha visto tutti accomunati nella preghiera al Signore, Mons. Orlando Barbaro delegato del Patriarca ci ha commentato il brano del Vangelo di Luca riguardante l’annuncio rivolto ai pastori da parte degli angeli”nella Notte Santa del Natale”. Mons. Barbaro, nelle sue riflessioni ci ha invitato a “stupirci” come i pastori “di quell’annuncio inaspettato e carico di mistero”, un annuncio subito rivelato nella scoperta “di quel Bambino in fasce, deposto nella mangiatoia”.

Prosegui la lettura 'Incontro di spiritualità per Ministri Straordinari della Comunione.'»

Tappa per tappa l’ingresso del Patriarca

commentiCommenti disabilitati su Tappa per tappa l’ingresso del Patriarca
di , 10 marzo 2012

Prende forma definitiva e si arricchisce di orari e dettagli importanti il programma dell’ingresso del Patriarca Francesco nella diocesi di Venezia. Il primo abbraccio con mons.Moraglia e i primi saluti ufficiali dei rappresentanti della comunità ecclesiale e civile del Patriarcato avverranno sabato 24 e domenica 25 marzo.

Sabato 24 Marzo

  • Alle ore 15 è fissato il primo appuntamento pubblico nella chiesa parrocchiale di S.Nicolò a Mira Taglio dove riceverà il saluto del vicario foraneo di Gambarare e del sindaco di Mira.
  • Alle 16 arriverà sul sagrato della chiesa di S. Antonio a MArghera , per ricevere il saluto delle locali comunità, prima di recarsi nella chiesa di Gesù Lavoratore dove – alle 16.15 – si svolgerà un incontro con il mondo del lavoro alla presenza dei rappresentanti delle diverse realtà socio-economiche, imprenditoriali e sindacali del territorio. Adorazione eucaristica con i giovani della diocesi.
  • Alle 17. 30 nella grande chiesa del Sacro Cuore in via Aleardi, ci sarà l’incontro e l’adorazione eucaristica con tutti i giovani della diocesi – dalla prima superiore in su – convocati dal nuovo Patriarca a riflettere e pregare intorno al tema “Eucaristia, Carità di Cristo e Chiesa”. A servizio nella mensa dei poveri.
  • Subito dopo il Patriarca si trasferirà nella mensa dei poveri di Ca’ Letizia in via Querini. Mons.Moraglia, accompagnato da una piccola rappresentanza di giovani insieme ai volontari della S.Vincenzo, servirà la cena agli ospiti che ogni sera, numerosissimi, si ritrovano nella struttura caritativa mestrina.
  • Seguirà al termine, nell’adiacente Centro pastorale Papa Luciani, un momento d’incontro del Patriarca con i giovani, i seminaristi e i volontari della San Vincenzo. L’incontro con i preti anziani.

Domenica 25 Marzo

  • Il primo momento pubblico sarà, alle ore 10, la visita al Centro Nazareth di Zelarino per l’incontro con preti anziani, ammalati ed operatori della struttura sanitaria; alle 11 è fissata una sosta di saluto nella chiesa parrocchiale intitolata a S. Lorenzo Giustiniani (primo Patriarca di Venezia) 
  • Alle 11.15, è previsto l’arrivo del corteo patriarcale nel centro di Mestre e precisamente sotto la Torre, qui mons. Moraglia verrà accolto dalle autorità civili e religiose della città e a piedi si avvierà verso piazza Ferretto
  • Alle 11.45, sarà nel Duomo di S. Lorenzo per l’incontro con la comunità mestrina A Venezia corteo in Canal Grande. Alle13. 45 attraverso il Ponte di Calatrava e si dirigerà verso il piazzale della stazione ferroviaria di S. Lucia per il tradizionale momento dell’Infiorata a cui sono specialmente invitati i bambini e le famiglie della diocesi
    Dalla stazione, alle 14.15, si formerà e partirà il corteo acqueo destinato a solcare tutto il Canal Grande.
  • Alle 15 il nuovo Patriarca farà tappa alla basilica della Salute per una breve preghiera nel tempo del Longhena intitolato alla Madonna della Salute e per salutare i fedeli lì presenti.
  • Ripreso il corteo acqueo per il tratto finale, mons. Moraglia giungerà infine al molo di piazza S.Marco per il saluto delle autorità civili. Attenderanno il Patriarca Francesco all’esterno della basilica, per accoglierlo tutti insieme, i sacerdoti della diocesi di Venezia che poi, con lui, in processione entreranno nella basilica di S. Marco dove alle 16. 15 avrà inizio la solenne concelebrazione eucaristica di insediamento ed inizio del ministero episcopale veneziano di mons.Moraglia.
  • Al termine della messa mons. Moraglia saluterà i presenti in piazzetta dei Leoncini.

Messaggio del Papa per la Giornata mondiale del malato

commentiCommenti disabilitati su Messaggio del Papa per la Giornata mondiale del malato
di , 18 febbraio 2012

«Àlzati e va’; la tua fede ti ha salvato!» (Lc 17,19)  (continua…)

3. Dalla lettura dei Vangeli, emerge chiaramente come Gesù abbia sempre mostrato una particolare attenzione verso gli infermi. Egli non solo ha inviato i suoi discepoli a curarne le ferite (cfr Mt 10,8; Lc 9,2; 10,9), ma ha anche istituito per loro un Sacramento specifico: l’Unzione degli Infermi. La Lettera di Giacomo attesta la presenza di questo gesto sacramentale già nella prima comunità cristiana (cfr 5,14-16): con l’Unzione degli Infermi, accompagnata dalla preghiera dei presbiteri, tutta la Chiesa raccomanda gli ammalati al Signore sofferente e glorificato, perché allevi le loro pene e li salvi, anzi li esorta a unirsi spiritualmente alla passione e alla morte di Cristo, per contribuire così al bene del Popolo di Dio. Tale Sacramento ci porta a contemplare il duplice mistero del Monte degli Ulivi, dove Gesù si è trovato drammaticamente davanti alla via indicatagli dal Padre, quella della Passione, del supremo atto di amore, e l’ha accolta. In quell’ora di prova, Egli è il mediatore, «trasportando in sé, assumendo in sé la sofferenza e la passione del mondo, trasformandola in grido verso Dio, portandola davanti agli occhi e nelle mani di Dio, e così portandola realmente al momento della Redenzione» (Lectio divina, Incontro con il Clero di Roma, 18 febbraio 2010). Ma «l’Orto degli Ulivi è… anche il luogo dal quale Egli è asceso al Padre, è quindi il luogo della Redenzione…

Prosegui la lettura 'Messaggio del Papa per la Giornata mondiale del malato'»

Radio Maria a Murano

commentiCommenti disabilitati su Radio Maria a Murano
di , 8 ottobre 2011

Domenica 23  ottobre  in diretta da  Murano  l’ora di  spiritualita’  per Radio  Maria:  Alle ore 16.45  nella Chiesa di San Pietro Martire  Preghiera del Rosario , Preghiera del Vespero  e Benedizione Eucaristica .  Un servizio per tutti gli ascoltatori  di Radio Maria,  In modo particolare Anziani e Ammalati

Un caro ricordo

commentiCommenti disabilitati su Un caro ricordo
di , 5 febbraio 2011

Sabato 6 febbraio a San Pietro, ad un mese dalla sua morte, ricordiamo Anna Zago nella messa serale che lei frequentava abitualmente.  Arrivava puntuale arrancando sulle sue povere gambe tormentate, e si posizionava al suo posto in attesa dell’inizio della S.  Messa.  Non era la sola sua presenza, anche nelle messe per gli ammalati e gli anziani, come a quella serale, quando poteva, non  mancava di partecipare.  Anna non era di Murano ma era diventata una di noi, accettata ed aiutata da tutti.  E’ stata una persona che ha catalizzato e promosso  attorno a sé la solidarietà.  A me ha fatto vedere la comunità cristiana che si nutre e cresce attorno all’altare, e si rende visibile  nella carità.  Mi sento quindi in dovere di ringraziare Anna, per la sua voglia e il suo coraggio di vivere, ed anche quanti l’hanno aiutata,  chi le ha permesso di abitare nella casa, i vicini che le hanno donato compagnia, amicizia attenuando la sua solitudine, che le  portava verdure fresche e minestre calde, L’aiutava nelle pratiche burocratiche.  Chi le ha dato lavoro, chi l’ha soccorso in momenti  drammatici, visitata in ospedale, aiutata a riprendersi al suo ritorno a casa, cioè tutti quelli che l’hanno accolta e fatta sentire una  di noi.

Adriana

19ª Giornata mondiale del malato

commentiCommenti disabilitati su 19ª Giornata mondiale del malato
di , 5 febbraio 2011

Il giorno 11 febbraio 2011 – in occasione della Festa della B.Maria Vergine di Lourdes – 19ª Giornata mondiale del malato

“Dalle sue piaghe siete stati guariti” (1Pt 2,24) 
Cari ammalati e sofferenti, è proprio attraverso le piaghe del Cristo che noi possiamo vedere, con  occhi di speranza, tutti i mali che affliggono l’umanità.  Risorgendo, il Signore non ha tolto la sofferenza  e il male dal mondo, ma li ha vinti alla radice.  Alla prepotenza del Male ha opposto l’onnipotenza  del suo Amore.  Ci ha indicato, allora, che la via della pace e della gioia è l’Amore: “Come io ho amato  voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri” (Gv 13,34).  Cristo, vincitore della morte, è vivo in mezzo a  noi.  E mentre con san Tommaso diciamo anche noi: “Mio Signore e mio Dio!  “, seguiamo il nostro Maestro  nella disponibilità a spendere la vita per i nostri fratelli (cfr 1 Gv 3,16), diventando messaggeri di una gioia che non  teme il dolore, la gioia della Risurrezione. 

[Benedetto XVI] 

Sante Messe : ore 10.00 a San Pietro ed ore 15.30 a San Donato 
Durante le celebrazioni eucaristiche chi lo desidera potrà ricevere il sacramento dell”Unzione degli Infermi comunemente chiamata  “Estrema Unzione”, perché frequentemente si conferisce all’ammalato ormai morente, quando ormai non è più cosciente.  Non bisogna vivere  questo sacramento come una sorta di “lasciapassare per l’anima”, bensì come una grazia necessaria per aiutare chi sta soffrendo.  Il sacramento  può essere dato a chi ha una salute cagionevole, a chi è in un’età avanzata, ma anche a coloro che devono affrontare una delicata operazione  e, qualora si dovessero ripresentare altre condizioni simili o situazioni che destano preoccupazione, può essere ricevuto nuovamente.  L’Unzione degli Infermi aiuta il malato nella sofferenza, gli dà la grazia, la serenità, la luce e l’equilibrio necessari per affrontare la malattia  e per essere un faro luminoso che brilla all’interno della famiglia.  È lo stesso Gesù a chinarsi sul sofferente per offrigli il Suo aiuto, la Sua  comprensione e il Suo conforto.

Incontro con i bambini

commentiCommenti disabilitati su Incontro con i bambini
di , 15 gennaio 2011

Puntualmente il Patriarca S.E.Card. Angelo Scola ha incontrato i bambini delle scuole elementari, lupetti e loro familiari in Basilica di San Donato oggi alle 15.45.    Ha quindi fatto visita ad alcuni ammalati ed anziani , poi alle 18.00  in chiesa S.Pietro ha incontrato i ragazzi delle medie, i dopo cresima e gli adolescenti, gli socut e i rover/scolte insieme alle loro famiglie.   Per finire ha presieduto l’assemblea parrocchiale in San Pietro.
Domenica 16 Gennaio celebrerà le messe solenni delle 09.30 a San Donato e delle 11.00 a San Pietro

E’ possibile ascoltare qui la registrazione audio dell’evento (ottimizzato per Internet Explorer).

Benvenuto Eminenza

commentiCommenti disabilitati su Benvenuto Eminenza
di , 8 gennaio 2011

Sabato 15 Gennaio inizia la sosta Pastorale:

  • Alle 15.30  alla colonna viene accolto dalla Remiera Murano e accompagnato in corteo a san Donato
  • Alle 15.45 lo accolgono a S.Donato i bambini delle elementari ed i lupetti, si ferma a dialogare con loro ed i loro genitori
  • Dalle 16.45  alle 17.45  va a fare visita ad alcuni ammalati ed anziani che non possono muoversi
  • Alle 18.00  in chiesa S.Pietro lo aspettano i ragazzi delle medie, i dopo cresima e gli adolescenti, gli socut e i rover/scolte insieme alle loro famiglie per dialogare con lui
  • Alle 19.00 in chiesa a S.Pietro incontra l’assemblea parrocchiale: tutti sono invitati!
  • Domenica 16 Gennaio celebrerà le sante messe delle 09.30 a San Donato e delle 11.00 a San Pietro

Con la visita del Patriarca viviamo un gesto di carità:
la raccolta delle offerte di Domenica 16 e Domenica 23 Gennaio verra’ destinata per i cristiani del Pakistan

Un doppio dono

commentiCommenti disabilitati su Un doppio dono
di , 26 dicembre 2010

Carissimi fratelli e sorelle, siamo già a Natale.  Siamo giunti ormai a questo nuovo incontro con Dio. Questo è il primo e più importante dono che Dio desidera farci, un dono che ci offre per renderLo vivo, incarnato, nelle nostre vite,nelle nostre famiglie,nelle nostre comunità, nella nostra isola. Quest’anno nel tempo di Natale avremo modo di prepararci ancora a ricevere un dono ulteriore, la Visita del Patriarca Angelo.
Aver rimandato la sua visita in mezzo a noi, ci dà l’opportunità di prepararci con più intensità per ricevere il nostro Pastore con disponibilità e attenzione, rinnovo a tutti l’invito a partecipare e a vivere i vari appuntamenti. Assieme a Communio vi vengono recapitate: la lettera che proprio il Patriarca ci ha inviato per prepararci alla venuta del Papa, il 7-8 maggio, qui a Venezia, e una icona delle Deesis di San Marco, dono proprio del Patriarca Angelo a ricordo della sua visita Pastorale. Desidero prima degli auguri, ringraziare di cuore, tutti coloro che prestano un servizio pastorale e di catechesi nelle nostre due comunità.
Tanti auguri di un Santo Natale e di un nuovo anno nel Signore Gesù, in particolare ai nostri anziani e ammalati.

Don Carlo

Il programma della visita pastorale

commentiCommenti disabilitati su Il programma della visita pastorale
di , 26 dicembre 2010

Sabato 15 Gennaio 2011

  • Ore 15.15 da Colonna: corteo acqueo di accoglienza da parte del gruppo remiero Murano
  • Ore 15.30: accoglienza a San Donato
  • Ore 15.45: incontro in chiesa con i bambini e i ragazzi dei gruppi Arcobaleno, Mamre, Lupetti e le loro famiglie.
  • Ore 16.45 e fino alle alle 17.45: visita agli ammalati e anziani
  • Ore 18.00 accoglienza a San Pietro e incontro in chiesa con i ragazzi dei gruppi Sichem, Kairòs (dopo cresima), Scouts, Rover – Scolte e le loro famiglie.
  • Ore 19.00 incontro in chiesa con l’assemblea parrocchiale, sono invitati tutti

Domenica 16 Gennaio 2011

  • Ore 09.30: S.Messa a San Donato
  • Ore 11.00: S.Messa a San Pietro

Panorama Theme by Themocracy