Il segno che siamo vicini al Signore è il prendersi cura del prossimo

commenti Commenti disabilitati su Il segno che siamo vicini al Signore è il prendersi cura del prossimo
di , 18 Marzo 2014

papaCome possiamo capire se siamo vicini al Signore o meno? Papa Francesco nel corso della riflessione mattutina in Casa Santa Marta ha illustrato quali sono i segni che indicano al cristiano se ha effettivamente incontrato il Signore, se sta camminando nel solco tracciato da Gesù oppure se sta seguendo la propria strada ma non quella del Signore.

“La pietra di paragone” spiega Papa Francesco “il segno che noi ci siamo avvicinati al Signore” è la capacità di “avere cura del prossimo: del malato, del povero, di quello che ha bisogno, dell’ignorante“. Le Scritture dicono infatti “soccorrete l’oppresso, rendete giustizia all’orfano, difendete la causa della vedova” ma per vedere chi è il nostro prossimo, per riuscire a vedere chi sono i bisognosi dobbiamo svestirci dell’ipocrisia.

Prosegui la lettura 'Il segno che siamo vicini al Signore è il prendersi cura del prossimo'»

Vangelo? Se ne discute al Pub.

commenti Commenti disabilitati su Vangelo? Se ne discute al Pub.
di , 18 Marzo 2014

francescaniSan Francesco diceva: ‘Predicate sempre il Vangelo e se fosse necessario anche con le parole’.

Frati al pub per evangelizzare i giovani. L’idea di riunirsi in un locale serale per parlare di Gesù, Francesco e del Vangelo è un esperimento che si va diffondendo sempre più tra i frati francescani. In tutta Italia si segnalano iniziative diverse ma accomunate dalla volontà di trascinare verso la Chiesa anche giovani e giovanissimi spesso poco attratti dalla catechesi tradizionali.

Prosegui la lettura 'Vangelo? Se ne discute al Pub.'»

San Francesco e la Quaresima, il coraggio della verità

commenti Commenti disabilitati su San Francesco e la Quaresima, il coraggio della verità
di , 5 Marzo 2014

dffwQuaresima, tempo di verità. Per ben tre volte, il Mercoledì delle Ceneri, il Vangelo ci ammonisce: “non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti”; “non siate simili agli ipocriti”; “quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipocriti” (Mt 6,2.5.16). Non si può vivere la Quaresima in modo ipocrita; non la si può ridurre all’astinenza dalle carni in giorno di venerdì e a qualche pratica devozionale in più, perché è un tempo che ci è dato per rientrare in noi stessi e aggredire le contraddizioni vere, quelle minano la vita di grazia.

Prosegui la lettura 'San Francesco e la Quaresima, il coraggio della verità'»

Lettera di Papa Francesco alle famiglie

commenti Commenti disabilitati su Lettera di Papa Francesco alle famiglie
di , 25 Febbraio 2014

1796434_665382910187071_947894150_nCare famiglie,

mi presento alla soglia della vostra casa per parlarvi di un evento che, come è noto, si svolgerà nel prossimo mese di ottobre in Vaticano. Si tratta dell’Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi, convocata per discutere sul tema “Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”.

Prosegui la lettura 'Lettera di Papa Francesco alle famiglie'»

Il Papa in udienza a San Pietro “Vergognarsi è salutare… Gesù riceve, ed è più buono dei preti”

commenti Commenti disabilitati su Il Papa in udienza a San Pietro “Vergognarsi è salutare… Gesù riceve, ed è più buono dei preti”
di , 19 Febbraio 2014

9d8f32e483Vergognarsi è “salutare” perché rende “umili” e la confessione, “sacramento della guarigione”, per i cristiani, è l’occasione per liberarsi, davanti a Dio e ai fratelli, di un “peso dell’anima”. Così il Papa all’udienza generale in piazza San Pietro, proseguendo un ciclo di catechesi sui sacramenti.

Prosegui la lettura 'Il Papa in udienza a San Pietro “Vergognarsi è salutare… Gesù riceve, ed è più buono dei preti”'»

Il cristiano sia agnello sempre, vinca la tentazione di farsi lupo

commenti Commenti disabilitati su Il cristiano sia agnello sempre, vinca la tentazione di farsi lupo
di , 14 Febbraio 2014

imagesVF0EYHLSIl cristiano non sta mai fermo, cammina sempre oltre le difficoltà. E’ quanto affermato da Papa Francesco nella Messa di stamani alla Casa Santa Marta. Nella festa dei Santi Patroni d’Europa, Cirillo e Metodio, il Pontefice si è soffermato sull’identità del discepolo. Il Vangelo, ha avvertito, si annuncia con gioia, lamentandosi non si fa un favore al Signore. E ha messo in guardia dalla tentazione di farsi lupi tra i lupi.

Prosegui la lettura 'Il cristiano sia agnello sempre, vinca la tentazione di farsi lupo'»

Il Papa ai fidanzati nel giorno di S. Valentino: “Il matrimonio funziona non solo se dura”

commenti Commenti disabilitati su Il Papa ai fidanzati nel giorno di S. Valentino: “Il matrimonio funziona non solo se dura”
di , 14 Febbraio 2014

121404628-d588d59b-ac82-47d0-b5ec-9087b5c9d920Sono arrivati da ogni parte del mondo per incontrare Papa Francesco nel giorno dedicato agli innamorati. Sono oltre 25mila i fidanzati che hanno accettato l’invito lanciato dal presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, l’arcivescovo Vincenzo Paglia, a festeggiare San Valentino per la prima volta insieme a Bergoglio. Così il pontefice e i ragazzi si sono incontrati a piazza San Pietro, per “La gioia del sì per sempre”, un appuntamento inedito, ma che ha raccolto migliaia di adesioni in pochissimo tempo. Prima dell’udienza, sul sagrato gremito, canti, poesie e preghiere e l’esibizione di Tosca.

Prosegui la lettura 'Il Papa ai fidanzati nel giorno di S. Valentino: “Il matrimonio funziona non solo se dura”'»

Il Convegno nazionale di Pastorale Giovanile

commenti Commenti disabilitati su Il Convegno nazionale di Pastorale Giovanile
di , 12 Febbraio 2014
testataverdeIl Convegno nazionale di Pastorale Giovanile, in programma dal 10 al 13 febbraio 2014, è dedicato agli incaricati e alle equipe di pastorale giovanile che operano a livello diocesano, regionale o all’interno di aggregazioni laicali e organismi religiosi.
Data la forte richiesta emersa dalle consulte regionali, l’obiettivo vuole essere quello dioffrire un convegno che sia luogo di pensiero, capace di dare linee di indirizzo, in un certo senso direttive. Un luogo dove il convenire sia spontaneo e interessato, ma capace anche di rimandare a casa con delle idee che diventino piste di lavoro da sviluppare sul proprio territorio. Deve essere un’esperienza che presenti delle competenze, racconti e consegni delle esperienze, offra motivazioni per tornare a casa e riprendere in mano il lavoro nel proprio territorio.

Il martirio dell’equilibrio

commenti Commenti disabilitati su Il martirio dell’equilibrio
di , 10 Febbraio 2014

imagesCAJWSGDNSono passate le due di notte. Sono indecisa se dire l’Ufficio delle letture di oggi, cioè ormai di ieri, insomma quello che avrei voluto dire più o meno una ventina di ore fa, oppure fare finta di niente e aprire con disinvoltura direttamente l’ufficio di domani, che poi ormai è oggi, cioè insomma quello che nei monasteri diranno prima delle lodi, fra qualche ora – almeno in Italia, perché chissà magari col fuso del Giappone sarei un po’ meno in ritardo (non so, non mi sono mai applicata per capire da che parte si gira per contare le ore).
Non è che sia tardi perché sia successo qualcosa di particolare, oggi: è stata una giornata normale, impossibile come nella media. Piena come un uovo di cose da fare; tutte buone, tutte belle, e tutte utilissime per carità. Peraltro ho anche perduto pochissimo tempo, neppure una fila al semaforo: è sabato e non ho lavorato fuori casa. In compenso ho pulito, corretto compiti, cucinato, pulito di nuovo, sistemato un articolo da spedire, giocato, cucinato di nuovo (ma quante volte mangiano, questi miei figli?), pregato, guardato una serie tv con mio marito, e in mezzo telefonato, raccolto informazioni (con un’audace azione di spionaggio industriale sto cercando di scegliere il liceo per un figlio), invitato amici a cena (ma non avevo già cucinato?), lavato i piatti e altre due o tre cosette che devo avere fatto in automatico, perché non me le ricordo più (credo di essere anche andata a correre).

Prosegui la lettura 'Il martirio dell’equilibrio'»

Papa Francesco per la quaresiama parla di “Miseria materiale, miseria morale, miseria spirituale”

commenti Commenti disabilitati su Papa Francesco per la quaresiama parla di “Miseria materiale, miseria morale, miseria spirituale”
di , 4 Febbraio 2014

Papa-Francescorr5“Quante persone hanno smarrito il senso della vita, sono prive di prospettive sul futuro e hanno perso la speranza!”. Papa Francesco lo scrive nel suo primo messaggio per la Quaresima, presentato oggi in Vaticano. Un testo nel quale Bergoglio, tra l’altro, descrive “tre tipi di miseria”, quella “materiale”, quella “morale” – che “può ben chiamarsi suicidio incipiente” perché causata non di rado da mancanza di lavoro, salute ed educazione – e quella “spirituale”. E invita i fedeli a vedere nel periodo che precede la Pasqua un “tempo adatto per la spogliazione”.

Prosegui la lettura 'Papa Francesco per la quaresiama parla di “Miseria materiale, miseria morale, miseria spirituale”'»

Panorama Theme by Themocracy