Domenica della Preghiera per le Vocazioni

di , 2 Maggio 2009

Preghiera per le VocazioniLa fiducia nell’iniziativa di Dio e la risposta umana. Le Parole di Benedetto XVI^

… Risuona perenne nella Chiesa l’esortazione di Gesù ai suoi discepoli:  “Pregate dunque il Signore della messe, perché mandi operai nella sua  messe!  ” (Mt 9,38).  Pregate!  Il pressante appello del Signore sottolinea  come la preghiera per le vocazioni debba essere ininterrotta e fiduciosa.  Solamente se animata dalla preghiera infatti, la comunità cristiana  può effettivamente “avere maggiore fede e speranza nella iniziativa  divina” (Esort.  ap.  postsinodale Sacramentum caritatis, 26)  La vocazione al sacerdozio e alla vita consacrata costituisce uno speciale dono divino, che si inserisce  nel vasto progetto d’amore e di salvezza che Iddio ha su ogni uomo e per 1’intera umanità.  L’apostolo Paolo, che ricordiamo in modo speciale durante quest’Anno Paolino nel bimillenario  della sua nascita, scrivendo agli Efesini afferma: “Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo,  che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo, in lui ci ha scelti prima  della creazione del mondo, per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità” (Ef 1,3-4).  Nell’universale chiamata alla santità risalta la peculiare iniziativa di Dio, con cui sceglie alcuni  perché seguano più da vicino il suo Figlio Gesù Cristo, e di lui siano ministri e testimoni privilegiati  . 

Nostro primo dovere è pertanto di mantenere viva, con preghiera incessante, questa  invocazione dell’iniziativa divina nelle famiglie e nelle parrocchie, nei movimenti e nelle associazioni  impegnati nell’apostolato, nelle comunità religiose e in tutte le articolazioni della vita diocesana.  Dobbiamo pregare perché l’intero popolo cristiano cresca nella fiducia in Dio, persuaso  che il “padrone della messe” non cessa di chiedere ad alcuni di impegnare liberamente la loro  esistenza per collaborare con lui più strettamente nell’opera della salvezza.  E da parte di quanti  sono chiamati si esige attento ascolto e prudente discernimento, generosa e pronta adesione al  progetto divino, serio approfondimento di ciò che è proprio della vocazione sacerdotale e religiosa  per corrispondervi in modo responsabile e convinto… 

Questa domenica si ripresenta ogni anno come l’occasione per vivere con impegno una richiesta  che Gesù ci rivolgere, pregare il Padre per il dono delle vocazioni.  Il Santo Padre c’è lo ricorda  con forza.  Ma pregare per il dono di vocazioni alla vita Sacerdotale e religiosa e di consacrazione,  è un impegno che come cristiani ogni giorno siamo chiamati a fare. 

Portiamo ancora dentro di noi il caro ricordo della Celebrazione dell’Ordinazone Sacerdotale di  Fra Igor e della Professione solenne di Sr.  Noemi.  Il Signore, attraverso loro ci ha certamente  benedetti.  Ma non può bastare.  Siamo invitati a invocare, ancora, dal Signore il dono di vocazioni  perché le nostre comunità possano essere guidate, accompagnate ogni giorno con lo spezzare  del Pane dell’Eucarestia, con la Parola condivisa attraverso la carità. 

 Don Carlo e Don Nandino

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy