Festa della dedicazione e dei lustri di matrimonio

di , 7 Novembre 2009

San PietroQuesta domenica nelle nostre parrocchie festeggeremo la dedicazione  delle Chiese, ricorderemo cioe il giorno in cui sono  state consacrate, inoltre festeggeremo gli anniversari dei matrimoni. 

Apparentemente sembrano due feste distinte, ma in verita non e cosi. 
Se è vero che  quando due sposi celebrano il loro matrimonio diventano Chiesa Domestica, allora ricordare  l’anniversario del matrimonio significa riconoscere il fatto che Dio ha stabilito una  sua dimora proprio nellfamore di queste due persone e l’ha resa luogo concreto di incontro  con Lui.  Cosi come la Chiesa quando viene consacrata diviene il Segno concreto della presenza  di Dio in mezzo alle nostre case, luogo dove incontrarlo personalmente e comunitariamente  nella preghiera e nell’Eucaristia.

Celebrata  Dal catechismo della Chiesa cattolica: La Chiesa domestica 

  • N.  1655 Cristo ha voluto nascere e crescere in seno alla Santa Famiglia di Giuseppe  e di Maria.  La Chiesa non e altro che la famiglia di Dio.  Fin dalle sue origini, il  nucleo della Chiesa era spesso costituito da coloro che, insieme con tutta la loro  famiglia, erano divenuti credenti [At 18,8 ].  Allorche si convertivano, desideravano  che anche tutta la loro famiglia fosse salvata [At 16,31 e Ë 11, 14].  Queste famiglie divenute credenti erano piccole isole di vita cristiana in un mondo  incredulo. 
  • San DonatoN.  1656 Ai nostri giorni, in un mondo spesso estraneo e persino ostile alla fede, le  famiglie credenti sono di fondamentale importanza, come focolari di fede viva e  irradiante.  E’ per questo motivo che il Concilio Vaticano II, usando un’antica espressione,  chiama la famiglia Ecclesia domestica Chiesa domestica [Conc.  Ecum.  Vat.  II, Lumen gentium, 11; cf Giovanni Paolo II, Esort.  ap.  Familiaris consortio,  21].  E’ in seno alla famiglia che i genitori devono essere per i loro figli, con la  parola e con l’esempio, i primi annunciatori della fede, e secondare la vocazione  propria di ognuno, e quella sacra in modo speciale  [Conc.  Ecum.  Vat.  II, Lumen gentium, 11]. 

Le parole del Catechismo ci spiegano bene dunque il senso  della Festa che oggi celebriamo, facendo gli auguri alle  coppie che oggi ricordano il loro anniversario, vogliamo soprattutto  fare Festa al Signore che non ci fa mai mancare il  suo Amore e la sua presenza concreta in mezzo a noi. 

Don Carlo

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy