Convegno nazionale “Sinodo dei Magister”

di , 15 Novembre 2009

Sinodo dei Magiisterlo e Margherita, come responsabili della Comunità MASCI di Murano (Adulti Scout) abbiamo partecipato lo scorso fine settimana al Convegno nazionale “Sinodo dei Magister” che si è svolto ad Alghero (SS). 

Vorremmo con queste poche righe portare a conoscenza, della nostra Comunità Pastorale di appartenenza, di quanto di bello è stato elaborato, discusso e programmato nel corso del Convegno…  Il MASCI ha come proprio metodo l’educazione permanente a tutto campo, gli Adulti Scout animati dalla fede in Gesù Cristo e dall’appartenenza alla sua Chiesa, tendono all’educazione complessiva della persona.  Le direttrici che il Movimento oggi propone sono il “Fare Strada”…  I temi di discussione e confronto si sono sviluppati intorno a tre filoni mi limito a segnalare una riflessione per argomento, disponibile, per chi voglia, ad approfondire il tutto nel corso degli incontri che svolgiamo bisettimanalmente.

 Nel cuore (come luogo intimo, coscienza, luogo delle scelte) si è parlato di fede, di fede adulta.  Sia il relatore che l’Assistente Nazionale Padre Francesco Compagnoni hanno evidenziato l’annacquamento della proposta forte ed ispirata donataci dallo Spirito del Concilio Vaticano 2°, si sta perdendo di vista il messaggio profetico rivolto dalla Chiesa all’Uomo (Gaudium et Spes – art 2) con amore paterno verso dei figli ingrati e peccatori come siamo tutti noi.  Da questo l’indirizzo di proporre nei nostri singoli e rispettivi ambienti una rilettura ed una riscoperta dei documenti del S.  S.  Concilio che i Vescovi ci hanno consegnato, per meglio comprendere e rendere viva, oggi, la Parola di Dio, primo ed unico riferimento per aderire il meno indegnamente possibile alla Chiesa di Cristo. 

Nel creato (lo scout ama e rispetta il creato) si è parlato di come l’educazione scout “permanente” ci porti alla conoscenza, per poter sentirsene parte, dell’opera di Dio, opera che non si è limitata solo alla natura, ma che è stata completata con la creazione dell’Uomo, fatto a Sua immagine e somiglianza. 

Nella città (educazione al servizio, alla politica come appartenente ad una città) si è parlato della finalità del metodo scout ideato da Lord Robert Baden Powell più di cento anni fa, ovvero la formazione del “Buon Cittadino”.  Allora per buon cittadino si intendeva la persona che attraverso una scelta di fede, di appartenenza e di esperienza acquisita attraverso “piccole buone abitudini quotidiane”, avrebbe potuto inserirsi all’interno della società espressione della cultura dominante. 

Da questo la proposta di proseguire ed arricchire la partecipazione e la presenza degli Adulti Scout nelle varie espressioni della società civile, partecipazione al Servizio di….  e non, come troppo spesso succede, per Servirsi di…  Quando un bambino vive una bella esperienza, rientrando a casa monopolizza i genitori raccontando loro tutte le cose belle che gli sono accadute.  Con lo stesso spirito di semplicità e di gioia, ma da adulti, abbiamo pensato di portare a conoscenza di tutti voi, quello che di bello, gioioso e formativo, abbiamo appreso in questi giorni, ringraziando il Signore per averci donato la Fede e per averci dato la possibilità di vivere e crescere nella Chiesa locale di Murano, per poterci aprire poi agli altri, in questo caso ai fratelli Adulti Scout di tutta Italia. 

Bepi

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy