Senza Dio l’uomo non sa dove andare

di , 15 Maggio 2010

Il pellegrinaggio di Papa Benedetto XVI a  Fatima: «Senza Dio l’uomo non sa dove andare»  (alcune riflessioni dall’ultima omelia in Portogallo) 

«Bisogna che uno divenga testimone, insieme a noi, della risurrezione, diceva  Pietro.  E il suo attuale Successore ripete a ciascuno di voi: Miei fratelli e sorelle,  bisogna che diventiate con me testimoni della risurrezione di Gesù»: è l’appello  lanciato questa mattina dal Papa in Portogallo, nell’omelia della messa solenne  celebrata nella città di Porto, sul grande piazzale dell’Avenida dos Aliados.  Benedetto XVI ha chiesto: «In effetti, se non sarete voi i suoi testimoni nel vostro  ambiente, chi lo sarà al vostro posto?  ».  Dopo avere parlato di «sproporzione tra le  forze in campo» nell’annuncio evangelico, ha ricordato che lo stesso Gesù era  «solo o quasi nei momenti decisivi». 

Eppure – ha aggiunto – «è avvenuto che,  alla fine, dallo stesso amore che ha creato il mondo, la novità del Regno è spuntata  come piccolo seme che germina la terra, come scintilla di luce che irrompe nelle tenebre, come alba di un  giorno senza tramonto».  Il Papa ha quindi sottolineato che tale compito di annuncio compete a ciascun credente, in quanto «il cristiano  è, nella Chiesa e con la Chiesa, un missionario di Cristo inviato nel mondo.  Questa è la missione improrogabile  di ogni comunità ecclesiale: ricevere da Dio e offrire al mondo Cristo risorto».

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy