Benvenuto, Santo Padre

di , 9 Ottobre 2010

Domenica 8 Maggio 2011

“Questo dono che il Santo Padre fa al Patriarcato di Venezia coincide con la conclusione della Visita Pastorale in atto  nel Patriarcato dal 2004.  Preparandoci accuratamente e vivendo coralmente questo straordinario evento potremo meglio  comprendere i segni preziosi che lo Spirito ha disseminato tra noi lungo questo periodo di grazia e aprirci in tal  modo pieni di speranza al futuro.  Come il Santo Padre ci ha documentato nei recenti viaggi in Inghilterra e a Palermo,  la fede, nutrita dalla preghiera liturgica e personale ed alimentata dalla carità e dal pensiero di Cristo, rivela la sua  straordinaria “convenienza” per gli uomini e le donne di oggi.  La venuta del Santo Padre tra noi risponde anche ad  un’altra istanza emersa durante la Visita Pastorale nel Patriarcato di Venezia: l’utilità che i cristiani propongano alla  libertà di tutti gli abitanti e gli ospiti di Venezia “città dell’umanità” pratiche di vita buona per la società civile.  Essi desiderano  un confronto sincero e leale con tutti i soggetti in campo.  È inoltre di grande valore il fatto che il Santo Padre abbia accettato di inaugurare l’anno di preparazione interdiocesana  all’evento del Secondo Convegno di Aquileia.  Tutti i rappresentanti delle diocesi del Nord-Est, della Slovenia, Croazia  ed Austria nate da quella celebre Chiesa madre sono convocati in Aquileia per l’incontro col Papa.  Invito tutte le realtà ecclesiali, le parrocchie, i movimenti e le associazioni, ma anche, con le debite distinzioni, tutta la  società civile e le varie Istituzioni a mobilitarsi per accogliere Benedetto XVI che verrà a Venezia, dopo 26 anni dalla  visita di Giovanni Paolo II e quasi 40 da quella di Paolo VI, nel vincolo di grata memoria con Pio X, Giovanni XXIII e  Giovanni Paolo I, i tre Patriarchi Papi del secolo scorso”

(Patriarca Angelo Scola) 

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy