Un anno con Gesù Eucarestia

di , 30 Gennaio 2011

Esattamente un anno fa è iniziata la nostra esperienza di Adorazione permanente. Mai una settimana, il martedì o il giovedì, abbiamo mancato di sostare davanti a Gesù. Questo dono che ci siamo dati è una realtà di cui ancora forse non ne comprendiamo l’entita, ma sono sicuro che ne vedremo i frutti. Diversi di noi, settimana dopo settimana, si fermano un buon tempo davanti al Santissimo esposto, e ne traggono sostegno, consolazione, aiuto, forza per continuare il cammino di ogni giorno.

Diversi di noi consegnano all’Amore di Gesù, che si mostra nel Pane Eucaristico, i desideri e le speranze, le difficoltà e i dolori propri o delle proprie famiglie, consapevoli che solo Gesù può tutto.
L’Adorazione permanente è divenuta così un luogo concreto dove sperimentare la centralità di Gesù Eucarestia nella propria vita, e la forza – spirituale ed umana – che da essa promana.
Lo sappiamo bene che senza l’Eucarestia celebrata, l’adorazione non è compiuta.

Vorrei però chiedere a tanti di noi, soprattutto tra coloro che svolgono un servizio nelle nostre comunità, che o si sono mai fermati solo raramente davantiall’ostensorio onon hanno mai sostato davanti al Santissimo: perché non date tempo a Gesù, perché avete paura di “perdere” un po’ di tempo con Lui in questo modo che la Chiesa dasecoli ha sperimentato? Spero che tutti, un po’ alla volta, arriveremo a gustare questa “sosta” che ciritempra e sostiene nel cammino.

Don Carlo

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy