Non sono…

di , 14 Dicembre 2008

Sacerdoti e leviti vanno ad interrogare il Battista per sapere se sia lui il tanto atteso Messia. 
Il Battista però, per tre volte, risponde solo “Non sono”.

Non è il Cristo, non è Elia, non è il profeta.  Sono maschere che cadono queste di Giovanni, è un processo di semplificazione di se stesso.  Lui che ha conosciuto il Cristo ha ora un’idea più corretta di sé: sa chi non è.  Siamo invitati a fare noi la stessa cosa.

Per quante nostre immagini proiettate è necessario dire “non sono”… io non sono un incapace come spesso mi dico, non sono un impulsivo come qualcuno mi crede, non sono un illuso come certe volte mi ritrovo a credere, non sono un egocentrico egoista, disfattista, autoritario, testardo, tremendamente timido e impacciato, sempre ottimista, ingenuo, superficiale, eternamente insicuro; io non sono, perché sono molto di più. Giovanni è “voce” della Parola. Anch’io sono “voce della Parola”, ecco perché sono molto di più.

Conoscere veramente il Signore Gesù ci porta ad una più vera conoscenza di noi stessi, cadono le maschere e anche se ci sentiamo più vulnerabili poi ci scopriamo più forti.  La Potenza di Dio, del Signore che si fa nostro Compagno di viaggio eccola manifestata nel nostro insopprimibile bisogno di sapere chi siamo e nel bisogno di fare unità … il Signore Gesù è l’unica risposta, l’unica via di riconciliazione.

Dalle Sorelle Clarisse di Cortona

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy