Pasqua di risurrezione, Pasqua di vita eterna

di , 16 Aprile 2011

 “Cristo è risorto“, è l’evento che sperimentiamo  in questa settimana “Santa”.  Giorni di grazia, di  regali che DIO nella morte e risurrezione del Figlio  Gesù Cristo, vuole fare a ciascuno di noi.  Nelle celebrazioni del Triduo Pasquale: contempleremo  e vivremo, il dono che Gesù fa di se’ nel  Pane e nel Vino, aperto dal gesti d’amore che è  lavare i piedi ai suoi amici.  Ci consegna questo  gesto come il modo consueto di rendere vivo tra  di noi, il suo “dono” Eucaristico. 

Lo seguiremo  lungo le strade di Gerusalemme fino al Calvario,  per rimanere sotto la sua Croce e contemplare  l’Amore che si dona completamente per  noi.  Con lo sguardo triste scorgeremo il gesto pietoso di alcuni amici che lo porteranno al sepolcro,  non per rimanervi, ma per vincere la morte.  Così nel “giorno dopo il sabato” cioè il suo giorno “Domenica = giorno del Signore”,  accoglieremo l’annuncio gioioso delle donne, “è risorto”, e questo annuncio invaderà non  solo la nostra persona, le nostre famiglie, le nostre calli, ma tutto il mondo.  E’risorto significa ha vinto la mia, la tua, la nostra morte, quella che sperimentiamo oggi,  e che vivremo domani. 

Vince la morte della nostra superbia che ci divide con gli altri, del nostro orgoglio che ci fa  giudicare, del nostro desiderio di potere che ci indurisce il cuore, dalla nostra indifferenza che  esclude i fratelli.  Gesù vince la morte, e se crediamo lo potremmo fare anche noi; tutte le morti possono essere  vinte in Cristo, credendo in lui, vivendo in lui, amando in lui, è l’augurio che rivolgo a  tutti, perché tutti in questi giorni possiate fare esperienza di risurrezione in Cristo Gesù. 

Buona Pasqua
don Carlo e don Francesco

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy