Grazie Santo Padre

di , 7 Maggio 2011

La venuta di Papa Benedetto XVI in mezzo a noi è un grande evento, è un  grande dono della Grazia del Signore.  Il Papa non viene come un ” turista foresto”,  ma come il Padre che desidera trovare i suoi figli, consolarli ed esortarli  in una risposta di fede sincera e semplice.  Vuole darci testimonianza che  essere cristiani ci distingue in questo nostro mondo che “ha messo Dio in  panchina” (diceva così ai giovani a Sidney). 

Ci distingue nell’Amore ricevuto  da Gesù sulla Croce e vissuto tra noi e con gli altri.  Ci ricorda che: “La Risurrezione  del Signore segna il rinnovamento della nostra condizione umana.  Cristo ha sconfitto la morte, causata dal nostro peccato, e ci riporta alla vita  immortale.  Da tale evento promana l’intera vita della Chiesa e l’esistenza  stessa dei cristiani” (Regina Coeli del 25 aprile).  Accogliamo con entusiasmo la parola del Santo Padre, e ascoltiamo con attenzione, perché certamente  questa sua presenza in mezzo a noi porterà i suoi frutti.

Lasciatemi dire anche la mia gratitudine per quanti hanno accolto l’invito di partecipare alla Messa con il  Papa a San Giuliano, evento centrale della sua visita, ma anche il mio dispiacere per quanti non hanno accolto  questo invito e sono rimasti qui a Murano, pur potendo venire e vivere questo dono in prima persona. 

Don Carlo

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy