Sintesi dell’Assemblea Pastorale del 20 settembre

di , 25 Settembre 2011

1° Momento
Riflessione di Don Carlo sulle parole del Patriarca Angelo Scola, tratte dall’Assemblea Pastorale nella visita pastorale:«… Io credo che la modalità con cui aiutarci ad operare questo passaggio – dalla convenzione alla convinzione – implica il coinvolgimento più autentico e maturo della mia persona, con la comunità cui appartengo, coinvolgimento che sia dominato dall’invocazione dello spirito di Cristo Risorto, dall’intercessione di Maria di tutti i santi, perché io anteponga il tutto alla parte, perché io capisca la necessità del mio continuo cambiamento nel vivere la nuova parentela che Gesù ha inaugurato e nel vivere quindi una comunione che concepiamo come ciò che viene prima. Quindi il passaggio dalla convenzione alla convinzione si chiama conversione: senza la conversione della persona la comunità non cambia; senza comunità la persona non è provocata alla conversione… secondo me non è infatti una questione di progetto ma di Soggetto… Voi avete una ricchezza straordinaria, sia i ragazzi delle elementari che delle medie che del post– cresima che abbiamo visto, a parte che sono ancora molto numerosi, ma il modo che si sono preparati per l’incontro con il Patriarca è stato molto significativo… Insomma il problema è che vivendo nelle comunità, appartenendo in maniera forte alla comunità, un soggetto che fa passare l’eucarestia nel quotidiano, fa passare il Cristo morto risorto nella vita di tutti i giorni, contagia… scatta la domanda “Maestro dove abiti?” perché al di là di tutto l’uomo non può non sentire il desiderio di pienezza, di felicità, di infinito, perché questo è la forma del desiderio di Dio, che abita in ogni uomo… »

2° momento:
Presentazione dei vari gruppi appartenenti alla comunità, con breve descrizione del progetto che verrà seguito e le varie iniziative che verranno svolte durante l’anno pastorale (li presenteremo in modo dettagliato) la prossima settimana

3° momento:
Molto tempo è stato dedicato al rivedere i momenti di preghiera e liturgia, e alcuni cambiamenti importanti sono stati apportati:

  • Per quanto riguarda l’adorazione permanente inizierà la prima settimana di ottobre a San Pietro si conferma martedi l’orario della mattina: dalle 08.00 alle 12.00, mentre a San Donato passerà al venerdi pomeriggio dalle 15.00 alle 18.30. Per rendere pratica la copertura dell’adorazione verrà fatto un cartellone nelle due chiese dove ognuno potrà dare la sua disponibilità per l’adorazione e iscriversi
  • Dalla prima settimana di ottobre al venerdì:
    dopo la celebrazione eucaristica si inserirà dentro il percorso di preghiera la possibilità  di una Lectio Divina sui testi della domenica.  La lectio è aperta a tutti.  Ogni primo giovedì del mese dopo la messa delle 18.  00 a San Pietro la celebrazione penitenziale (possibilità  di confessarsi fino alle 20 circa)
  • Cambiamento dell’orario delle s. messe feriali e festive
    Dal 1 ottobre fino all’ora legale l’orario delle Sante Messe sarà il seguente:
    – Feriali: lunedì, mercoledì, venerdì ore 18 a San Donato;
    – Martedì giovedì ore 18.00 a  San Pietro e ore 18.00 a San Donato
    – Sabato e prefestive: ore 17.00 a San Pietro
    Da domenica 9 ottobre fino al prossimo ottobre:
    – A San Pietro ore 08.00 e 09.30, a San Donato ore 11.00
    Nei tempi forti: preghiera del vespero alle 18 a San Donato
  • Ci siamo lasciati a fine assemblea con le seguenti domande (formazione dei sacramenti):
    – Il corso fidanzati?
    – Preparazione battesimi e tempo post battesimale fino all’inserimento nella catechesi
    – Attenzione per… Le famiglie dei ragazzi del catechismo: quale accompagnamento?

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy