Prima domenica di Avvento

di , 26 Novembre 2011

Con l’inizio dell’Avvento, in famiglia o nella comunità cristiana, rischiamo di innestare il pilota automatico: destinazione: Natale… con tutti i classici “allegati” della festa. Se invece “navighiamo a vista” è anche peggio, il tempo dell’Avvento diventa un periodo come un altro: la festa ci passerà sopra la testa e così l’ennesimo Natale sarà archiviato. “Vegliate” l’invito evangelico che ci ridesta richiamando un compito ineludibile. Non è per niente utile infatti addormentarsi , gettare al vento tempo e occasioni per l’incontro con Dio che, non dimentichiamo, è sempre il nostro orizzonte, il motivo per cui siamo in viaggio. Allora le “coordinate” vanno inserite in uno speciale “navigatore”… perché con una méta chiara, la via ci venga rivelata e l’incontro possa realmente avvenire, come e dove il Signore stesso vorrà. Quali sono le coordinate del nostro viaggio di Natale? Verso cosa o Chi stiamo andando?

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy