Seconda domenica di Avvento

di , 3 Dicembre 2011

Giovanni Battista è una “voce” che arriva straordinariamente fino a noi. Grida nel deserto dove sembra quasi inutile fare proclami, ma è la nostra vita che spesso è questo deserto dove le vie si cancellano facilmente e la vita faticosa ci indurisce. Inserire le coordinate è fondamentale, ma non ci mette a riparo da qualsiasi pericolo di perdersi. Se infatti non ascoltiamo e non operiamo secondo la volontà di Dio ci allontaniamo da Lui e torniamo tristi, in balia di noi stessi e dei nostri capricci. Giovanni predica un battesimo di conversione, il riconoscimento dei propri errori (delle vie sbagliate) per tornare a camminare spediti verso l’incontro con Dio Padre. L’operazione “ricalcolo” è realizzabile proprio perché le coordinate non sono state cancellate, ma da qualsiasi posizione (anche errata) ci si trovi, è sempre possibile accogliere in Gesù il perdono e dunque una nuova strada per riprendere il giusto cammino.

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy