Insegnamento della religione cattolica nella scuola

di , 23 Gennaio 2009

Religione a scuolaIn questo periodo di grande confusione dove è presente una grande sconfessione dei grandi valori, poniamo uno sguardo su un argomento di massima importanza: l’avvelersi dell’insegnamento della religione cattolica nella scuola che non è rivolto solo ai cattolici e ne intende convertire, ma intende approfondire l’esperienza umana e far conoscere l’amore di Dio che è radice di ogni amore Scegliere di avvalersi della religione cattolica è una scelta educativa.

… La persuasione che a scuola si decida in larga misura il destino personale di ciascuno ci spinge a rinnovare il nostro impegno nel favorire l’educazione delle giovani generazioni, come punto fermo di ogni autentico sviluppo sociale e culturale.

In tale contesto si inserisce a pieno titolo l’insegnamento della religione cattolica (IRC), che favorisce la riflessione sul senso profondo dell’esistenza, aiutando a ritrovare, al di là delle singole conoscenze, un senso unitario e un’intuizione globale”.

“Ciò è possibile perché tale insegnamento pone al centro la persona umana e la sua insopprimibile dignità, lasciandosi illuminare dalla vicenda unica di Gesù di Nazaret, di cui si ha cura di investigare l’identità, che non cessa da duemila anni di interrogare gli uomini.

In tal modo l’IRC risveglia il coraggio delle decisioni definitive, al di là dell’erosione dei valori e della figura stessa dell’uomo, ambiguamente divulgata da non poche correnti del pensiero contemporaneo. Attraverso il suo percorso didattico, secondo le finalità tipiche della scuola, l’IRC non minimizza la fatica del conoscere e si inserisce attivamente nell’impegno della scuola italiana a far fronte alle esigenze delle nuove generazioni”.

(Dal messaggio della CEI in vista delle iscrizioni per l’anno scolastico 2009/2010)   .

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy