Amore uomo-donna: questo mistero è grande (Ef. 5,32)

di , 23 Gennaio 2009

iconafamigliaDomenica 25 Gennaio 2009 si celebra nella basilica di S. Marco la Festa diocesana della Famiglia:  l’appuntamento è alle ore 15.30 per la celebrazione presieduta dal Patriarca card. Angelo Scola


“Da ventinove anni – afferma mons. Silvio Zardon, direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale degli sposi e della famiglia – le famiglie della Chiesa veneziana si incontrano per vivere questo momento ecclesiale in cui l’amore di Dio si rende visibile e, direi, palpabile attraverso la presenza degli sposi e delle famiglie. Dio ha sognato e sogna la famiglia.  Lui l’ha creata e continua a ricrearla con il suo Amore. Per questo motivo invitiamo tutti gli sposi a rivivere questo mistero, per cercare di capire la grandezza e la bellezza dell’amore consegnata loro nel giorno del matrimonio”. 

Si rinnova il tradizionale incontro delle Famiglie della Diocesi con il nostro Patriarca in occasione della Festa Diocesana, che quest’anno si celebra dopo pochi giorni dal Raduno Mondiale delle Famiglie vissuto a Città del Messico da circa un milione di persone, famiglie con figli, nonni e nonne, provenienti da tutto il mondo.

Don Silvio, responsabile diocesano ci spiega cosa accadrà durante la celebrazione di oggi: “Numerosi e significativi i momenti che segneranno la celebrazione a partire dalla consegna della Bibbia, per il quindicesimo anno consecutivo, alle famiglie che l’hanno richiesta. Nella quarantina di famiglie interessate alla consegna vi è da segnalare la presenza delle nove coppie che – su mandato della Chiesa veneziana, già del card. Cè e poi confermato dall’attuale Patriarca – gestiscono da oltre dieci anni la Casa Famiglia S. Pio X della Giudecca; un modo, quindi, per ricordare e ravvivare questo forte impegno. Nel corso della Festa ci sarà poi il rinnovo delle promesse matrimoniali, un piccolo dono-ricordo ai partecipanti e, alla fine, le caramelle offerte ai molti bambini solitamente presenti.

“La Festa sarà anche l’occasione per rilanciare il progetto del “gruppo diocesano sposi” che prevede la partecipazione di almeno due coppie di sposi per parrocchia. Il “gruppo diocesano sposi” punterà a rendere più concreto e significativo l’apporto dell’amore coniugale alla “rigenerazione della vita cristiana” nel Patriarcato (una delle finalità della Visita pastorale) e far diventare più efficace e diretto il collegamento della commissione diocesana con gli sposi presenti nelle parrocchie, nei vicariati e nelle zone pastorali.

Ascoltiamo ciò che il Papa ha detto alle Famiglie a Città del Messico:
La famiglia è un fondamento indispensabile per la società e per i popoli, e anche un bene insostituibile per i figli, degni di venire al mondo come un frutto dell’amore, del dono totale e generoso dei genitori. Come ha messo in evidenza Gesù onorando la Vergine Maria e san Giuseppe, la famiglia occupa un luogo fondamentale nell’educazione della persona. È una vera scuola di umanità e di valori perenni. Nessuno si è dato la vita da solo. Abbiamo ricevuto da altri la vita, che si sviluppa e matura con le verità e i valori che apprendiamo nel rapporto e nella comunione con gli altri. In tal senso, la famiglia fondata sul matrimonio indissolubile fra un uomo e una donna esprime questa dimensione relazionale, filiale e comunitaria, ed è l’ambito dove l’uomo può nascere con dignità, e crescere e svilupparsi in maniera integrale” (Benedetto XVI alle famiglie)

Raccogliamo l’invito a partecipare e a pregare per le famiglie, soprattutto quelle delle nostre comunità parrocchiali.

Don Carlo e Don Nandino   .

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy