16 Nuovi Cardinali nel prossimo” Primo Concistoro”di Papa Francesco.

di , 13 Gennaio 2014

images</a

"Come e' stato gia' annunciato – ha detto il Papa al termine dell'Angelus – il prossimo 22 febbraio, festa della Cattedra di San Pietro, avro' la gioia di tenere un Concistoro, durante il quale nominero' 16 nuovi cardinali, che, appartenenti a 12 Nazioni di ogni parte del mondo, rappresentano il profondo rapporto ecclesiale fra la Chiesa di Roma e le altre Chiese sparse per il mondo. Il giorno seguente presiedero' una solenne concelebrazione con i nuovi Cardinali, mentre il 20 e 21 febbraio terro' un Concistoro con tutti i cardinali per riflettere sul tema della famiglia".

Provengono da 4 continenti e 12 paesi i nuovi cardinali designati oggi da Papa Francesco. Dall'Europa oltre ai curiali italiani e a Bassetti, ci sono il prefetto della Congregazione della Fede, il tedesco Muller, vescovo emerito di Ratisbona, e l'inglese monsignor Vincent Gerard Nichols, arcivescovo di Westminster (Gran Bretagna). Dall'Africa, monsignor Jean-Pierre Kutwa, arcivescovo di Abidjan (Costa d'Avorio) e monsignor Philippe Nakellentuba Ouedraogo, arcivescovo di Ouagadougou (Burkina Faso). Dall'Asia, monsignor Andrew Yeom Soo jung, arcivescovo di Seoul (Corea del Sud) e monsignor Orlando B.
Quevedo, arcivescovo di Cotabato (Filippine). Dall'America, monsignor Leopoldo Jose' Brenes Solorzano, arcivescovo di Managua (Nicaragua), monsignor Orani Joao Tempesta, O.Cist., arcivescovo di Rio de Janeiro (Brasile), monsignor Mario Aurelio Poli, arcivescovo di Buenos Aires (Argentina).
monsignor Ricardo Ezzati Andrello, arcivescovo di Santiago del Cile (Cile), monsignor Chibly Langlois, Vescovo di Les Cayes (Haiti), e, unico nuovo cardinale del Nord America, monsignor Gerald Cyprien Lacroix, arcivescovo di Quebec (Canada).
Ai sedici nuovi cardinali elettori, il Papa ha unito 3 nuovi porporati ultraottantenni, che sarebbero cioe' esclusi dal Conclave: si tratta di 3 arcivescovi emeriti, "che si sono distinti per il loro servizio alla Santa Sede e alla Chiesa".
Si tratta dello storico segretario di Giovanni XXIII monsignor Loris Francesco Capovilla, gia arcivescovo prelato di Loreto, e di monsignor Fernando Sebastian Aguilar arcivescovo emerito di Pamplona e di monsignor Kelvin Edward Felix, arcivescovo emerito di Castries.

Aprono la lista dei nuovi cardinali monsignor Pietro Parolin, segretario di Stato, monsignor Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei Vescovi. monsignor Gerhard Ludwig Muller, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede e monsignor Beniamino Stella, prefetto della Congregazione per il Clero
Oltre ai tre cardinali italiani di Curia, l'unico nostro connazionale a ricever la porpora sara' monsignor Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Citta' della Pieve. Questa diocesi torna cosi' ad avere un cardinale dopo moltissimi anni.
Restano invece escluso dalla lista invece i due arcivescovi di citta' tradizionalmente cardinalizie: Francesco Moraglia di Venezia e Cesare Nosiglia di Torino.
Esattamente 161 anni fa, era il 1853, divenne infatti cardinale l'arcivescovo Gioacchino Pecci, eletto poi papa Leone XIII. In seguito sono stati nominati cardinali anche due ex arcivescovi di Perugia i cardinali Pietro Parente ed Ennio Antonelli.

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy