Discorso del papa sul terrorismo islamico

di , 13 Gennaio 2015

papa-francesco-udienza-generaleDiscorso del papa al corpo diplomatico della Santa Sede – Lunedi 12-01-2015

Il terrorismo fondamentalista «rifiuta Dio stesso», e di fronte ai risvolti «agghiaccianti» per il dilagare del terrorismo «auspico che i leader religiosi, politici e intellettuali specialmente musulmani, condannino qualsiasi interpretazione fondamentalista ed estremista della religione» che giustifica la violenza. È quanto ha detto Francesco questa mattina ricevendo il corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede, nel tradizionale incontro d’inizio anno, occasione per il Papa di presentare uno sguardo sulla situazione del mondo.

Il Papa ricordando i racconti della natività, ha detto che fin da subito Gesù Bambino viene scartato, lasciato fuori al freddo. «E se così è stato trattato il Figlio di Dio, quanto più lo sono tanti nostri fratelli e sorelle!». Emblema di questo atteggiamento è il re Erode, che fa uccidere tutti i bambini di Betlemme: Il pensiero corre subito al Pakistan, dove un mese fa oltre cento bambini sono stati trucidati con inaudita ferocia», ha detto Francesco, assicurando vicinanza alle famiglie delle vittime.

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy