La parola della Domenica

di , 14 Febbraio 2009

Gesu’ cura un lebbroso… Inserire di nuovo gli esclusi nella convivenza umana…

Il vangelo di questa sesta domenica del Tempo Ordinario ci mostra come Gesù accoglie un lebbroso. In quel tempo, i lebbrosi erano le persone più escluse dalla società, evitate da tutti. Non potevano partecipare a nulla. Perché, anticamente, la mancanza di medicine efficaci, la paura del contagio e la necessità di difendere la vita della comunità, spingevano la gente ad isolarsi e ad escludere i lebbrosi.  Inoltre, tra il popolo di Dio, dove la difesa del dono della vita era uno dei doveri più sacri, si giunse a pensare che l’esclusione del lebbroso fosse un obbligo divino poiché era l’unico modo di difendere la comunità contro il contagio della morte.  Per questo, in Israele, il lebbroso si sentiva impuro ed escluso non solo dalla società, ma perfino da Dio (cfr. Lev 14,1-32). Poco a poco, comunque, nella misura in cui si scoprivano rimedi migliori e soprattutto grazie all’esperienza profonda comunicataci da Gesù rispetto a Dio Padre nostro, i lebbrosi cominciarono ad essere accolti e reintegrati, in nome di Dio stesso, come fratelli e sorelle nella convivenza umana.  Malgrado i duemila anni di cristianesimo, l’esclusione e l’emarginazione di certe categorie di persone continuano comunque fino ad ora, sia nella società come nella Chiesa. Per esempio, i malati di AIDS, i migranti, gli omosessuali, i divorziati, etc. Quali sono oggi, nel tuo paese, le categorie di persone escluse ed evitate nella società e nella Chiesa?  Con queste domande nella mente ci accingiamo a leggere e meditare il vangelo di questa domenica.

Alcune domande per aiutarci nella meditazione

  • Quale punto di questo testo ti è piaciuto di più o quale punto ti ha maggiormente colpito? Perché?
  • Come si esprime in questo testo l’emarginazione dei lebbrosi?
  • Come Gesù accoglie, cura e reintegra il lebbroso? Cerchiamo di osservare bene tutti i dettagli.
  • Come imitare oggi l’atteggiamento di Gesù con gli esclusi?

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy