Tag articolo: gruppi di ascolto

Testimonianze Gruppi D’Ascolto

commenti Commenti disabilitati su Testimonianze Gruppi D’Ascolto
di , 13 Novembre 2014

jpegNando

Come ho conosciuto i gruppi di ascolto. Circa 8 anni fa, io e mia moglie siamo andati in pellegrinaggio in Terra Santa con la parrocchia e ho conosciuto G. e altri amici che già facevano parte dei gruppi di ascolto (sono in carrozzina e loro mi hanno aiutato molto, altrimenti sarei sempre stato in … albergo). Un giorno, parlando del più e del meno, G. ci dice: Perchè non provate a venire anche voi, quando iniziamo i prossimi incontri? Li per li restai un po’ perplesso: sono sempre stato credente, ma non avevo mai approfondito più di tanto la lettura delle scritture. Siccome sapevo che gli incontri si facevano a casa di un partecipante che sta al quarto piano, era la scusa buona per dire di no. Non avevo messo in conto il volere di Gesù. La scusa che c’erano troppe scale da fare è stata presto risolta con: “Gli incontri, se vuoi, possiamo farli da te”. Non potevo più dire di no. Così ho cominciato a capire … quanto poco conoscevo la Parola di Dio e questa esperienza è diventata fondamentale per consolidare la mia fede. Ringraziamo tutti gli amici che ci aiutano a capire cosa il Signore si aspetta da noi.

Nando e Ornella

Testimonianze Gruppi d’ascolto

commenti Commenti disabilitati su Testimonianze Gruppi d’ascolto
di , 1 Novembre 2014

nessunoMaria – Io ho frequentato solo la quinta elementare e non so esprimermi come vorrei. Comunque così, semplicemente, posso dire che ho frequentato i gruppi di ascolto fin dal primo anno: è una bella esperienza, non richiede molto tempo (e comunque non è tempo perso); basta n un po’ di buona volontà. Non è una lezione biblica, ma uno stare assieme ad altre persone, leggere il Vangelo e riflettere su quello che la Parola vuole dirci. Personalmente mi sono accorta che mi ha aiutato a crescere nella fede, e posso vedere più da vicino l’amore di Dio e anch’io sentirmi più vicina a Lui!

Testimonianze sui gruppi d’ascolto

commenti Commenti disabilitati su Testimonianze sui gruppi d’ascolto
di , 20 Ottobre 2014

nessuno

Francesca –  Per me il Gruppo di ascolto: – è un arricchimento guidato dalla Parola del Signore, nell’ascolto e nella condivisione, in semplicità, con tutto il gruppo! – è un’ora di serenità.

E’ Pasqua, ripartiamo

commenti Commenti disabilitati su E’ Pasqua, ripartiamo
di , 14 Aprile 2012

Carissimi,
le donne “entrate nel sepolcro, videro un giovane, seduto sulla destra, vestito d’una veste bianca, ed ebbero paura. Ma egli disse loro: Non abbiate paura! Voi cercate Gesù Nazareno, il crocifisso. È risorto, non è qui”. Questo è l’annuncio primordiale, il Kerigma della nostra fede ovvero il suo cuore, il suo centro! I primi cristiani, infatti, erano soliti salutarsi così: “Il Signore è risorto, Alleluja”, proprio come l’Angelo il mattino di Pasqua ha salutato le donne giunte al sepolcro per ungere il corpo di Gesù. la Pasqua giunge anche quest’anno a rinvigorire la nostra fede, a dare speranza alle nostre vite, a rafforzare la nostra carità. Le donne, dopo un primo tentennamento, partirono subito a dare l’annunzio della risurrezione ai discepoli i quali a loro volta lo portarono a tutto il mondo giungendo fino a oggi! Siamo sempre un po’ tutti tentati d'”indossare le pantofole”, di vivere una fede abitudinaria e rassicurante che rischia però di diventare stanca e monotona. La Pasqua, invece, non ci consente di stare fermi, ci mette in moto, ci fa correre, imitando quella corsa di Pietro e Giovanni carica di emozione e gioia verso il sepolcro trovato vuoto e che quindi ci assicura che la morte è stata vinta dalla Vita e il male, la disperazione, la tristezza sono stati eliminati per sempre! “Il Signore è risorto”! Ripartiamo dunque “saziati dai sacramenti pasquali” con rinnovato entusiasmo e con la gioia nel cuore, capace di sussistere nonostante le prove, per portare l’Annuncio Pasquale nelle nostre case, nei luoghi di lavoro, tra i nostri amici, nella nostra comunità. Per tutti allora c’è la possibilità di ricominciare e ripartire vivendo appieno il tempo pasquale dei cinquanta giorni che si apre davanti a noi e che culminerà con la Pentecoste compimento della Pasqua!

Ecco di seguito i primi appuntamenti parrocchiali in questa prima settimana:

  • Lunedì 16 Aprile: riprende il percorso di catechesi per i bambini delle elementari
  • Giovedì 19 Aprile: ore 18.30 a San Donato, Catechisti Mamre 4
  • Venerdì a San Donato dopo la Santa Messa ricomncia il tempo della “Lectio Divina”
  • Adorazione eucaristica permanente :  San Pietro Martedì dalle 8 alle 12, San Donato Venerdì dalle 15 alle 19
  • Ricominciano i Gruppi di Ascolto: da questa settimana ripartono per l’ultima tappa i Gruppi di Ascolto della Parola sulla lettera di san Paolo ai Galati. Il calendario nell’agenda della settimana

I Gruppi di Ascolto

commenti Commenti disabilitati su I Gruppi di Ascolto
di , 18 Ottobre 2011

I Gruppi di Ascolto – dopo l’Antico Testamento – si aprono alle lettere di San Paolo.  La lettera  dell’Apostolo delle genti alla Comunità dei Galati sarà la Parola che quest’anno guiderà i gruppi  , che ancora una volta si ritroveranno nelle case, come piccole comunità che il Signore convoca.  Non abbiamo paura a entrare in queste case dove poter ascoltare questa parola di Dio e condividerla  con i fratelli.  Le date e le famiglie le troviamo nel calendario settimanale

Inizia l’estate e…

commenti Commenti disabilitati su Inizia l’estate e…
di , 5 Giugno 2011

Siamo quasi arrivati all’estate, tempo di dispersione e di riposo e di attività formativa.

Dispersione, purtroppo sì, perché un po’ tutti durante il tempo estivo ci disperdiamo chi da una parte chi dall’altra. Mare, montagna, viaggi, e ancora altro, sono le mete di tanti di noi. Anche se ci vedremo in calle o in vaporetto, questo però porta le nostre comunità a disperdersi, soprattutto nell’esperienza centrale delle parrocchie che è l’Eucaristia domenicale.

Riposo, perché è necessario per riprendere le forze.  Facciamolo diventare un riposo bello, occasione per conoscere cose nuove, per leggere, per informarsi. Tra le tante le possibilità, suggerisco la lettura del nuovo libro del Papa “Gesù di Nazareth-seconda parte”; del libro che raccoglie gli interventi papali e non alla recente visita Pastorale di Benedetto XVI a Venezia. Riprendiamo anche la Parola di Dio tra le nostre mani, si potrebbe leggere il Vangelo di Luca, vangelo del prossimo anno liturgico, o la lettera ai Galati di San Paolo, tema dei Gruppi di Ascolto del prossimo anno pastorale. E nei giorni di ferie perché non partecipare anche alle Eucarestie feriali.

Formazione, infatti tanti dei nostri ragazzi e giovani vivranno esperienze che segneranno la loro vita. Partiranno per primi i giovani del noviziato scouts con il campo mobile, poi gli esploratori con il campo estivo e anche i lupetti con le vacanze di Branco. Passeranno il testimone ai giovani del Clan che vivranno la loro route annuale. Chiuderanno questo tempo così emozionante i giovani che andranno a Madrid alla Giornata Mondiale della Gioventù con Papa Benedetto XVI. Saranno occasioni preziose per crescere come persone nella fede del Risorto.

Augurando a tutti una buona estate ci diamo appuntamento con Communio a settembre.
Don Carlo

E’ ritornato il polittico restaurato

commenti Commenti disabilitati su E’ ritornato il polittico restaurato
di , 21 Maggio 2011

 E’ ritornato in Basilica di San Donato il polittico medioevale della “Dormitio Virginis e Santi” che abbiamo restaurato in memoria dell’amico Gabriele Mazzucco. Il restauro è stato curato dalla ditta Pruneri-Capovilla, e oltre ad aver sistemato alcune rilievi della tavola, che proprio Gabriele aveva scoperto, è stato interamete pulito e ravvivato sia nei colori come nella tavola. Questo restauro, come altri lavori che stiamo facendo nelle nostre strutture, sono un impegno importante che siamo chiamati a portare avanti. Grazie a quanti hanno contribuito per il restauro, VenetoBanca e la Cooperativa “Mons Cerutti, gli amici dei gruppi di ascolto guidati da Gabriele, e le altre persone che hanno dato o vorranno dare la loro offerta per il restauro.

dormitio.jpg

Riprende il cammino della fede

commenti Commenti disabilitati su Riprende il cammino della fede
di , 8 Gennaio 2011

Questa settimana riprendono i cammini di fede per tutti.  Da lunedì il catechismo dei bambini e ragazzi dei gruppi Arcobaleno e Mamre,  mercoledì sichem 3,  giovedì sichem 1 e 2 e il gruppo Kairòs del dopo cresima.  E nella settimana prossima riprenderà anche il cammino dei Gruppi di Ascolto per gli  adulti.  Questa seconda tappa del cammino ci vede impegnati a vivere la sosta Pastorale del  Patriarca, e a preparare e a vivere la Cresima dei ragazzi del gruppo Sichem 3 Domenica  20 Febbraio alle ore 11 a San Donato.

Riprende il cammino dei gruppi di ascolto

commenti Commenti disabilitati su Riprende il cammino dei gruppi di ascolto
di , 17 Ottobre 2010

In un tempo di crisi, di decadenza, Pacomio rinvia alla  piccola luce dell’evangelo.  La vita della comunità non è limpida,  alcuni hanno lasciato la vita monastica, vi è chi cerca il potere, chi  critica Pacomio, ci sono situazioni di decadenza morale…  Ma non  è limpida neppure la vita della chiesa: tensioni, discordie, litigi, collusione  con il potere politico.  Pacomio ci ricorda che in qualsiasi  situazione noi viviamo, fosse pure una situazione di tenebra comunitaria  o personale, dobbiamo attaccarci con forza alla luce  dell’evangelo.  Il cristiano non è uno che sa tutto, che ha la spiegazione  di tutto; tante cose nella sua vita restano avvolte nella notte,  nel mistero, ma è un uomo, una donna che segue la piccola luce  dell’evangelo nella certezza che essa lo guiderà alla pienezza della  luce e della vita; è un uomo, una donna che sta attaccato ad altri  che seguono quella stessa luce.  Seguono una via stretta, la via che  conduce al regno e si aiutano a vicenda a non lasciarsi distrarre  dalle molte voci che gridano forte cercando di imporre la loro verità.  Ma in che modo possiamo tenerci stretti alla piccola luce e  non smarrire il cammino?  L’ascolto : “Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a  noi” (Gv 1,14), proclama il vangelo di Giovanni.  E la lettera agli ebrei  proclama nel prologo che Dio aveva già parlato nei tempi antichi  molte volte e in molti modi ai padri per mezzo dei profeti, ultimamente,  in questi giorni, ha parlato a noi nel Figlio che ha costituito  erede di tutte le cose” (Eb 1,1).  Origene, e con lui tutta la tradizione  patristica, ci ricorda che a nulla serve contemplare questo mistero  fuori di noi se non si compie dentro di noi, dentro la nostra persona,  dentro le nostre vite.  La fede non è un fatto gnostico, non è la comprensione  di alcune verità, non è la partecipazione ad una serie di  atti liturgici in rado di procurarci la salvezza; fede è dire Amen a Dio,  è lasciare coinvolgere la nostra vita intera, la nostra persona, psiche,  anima e corpo in questa relazione con il Signore.  “A che ti serve  confessare che Cristo nasce nella carne, se non nasce nella tua  carne?  ” (Om.  sulla Genesi 3,7).  Con queste parole Origene si rivolge  ai cristiani della sua comunità, una comunità che ha perduto il  fervore e l’entusiasmo iniziale e che rischia di ridurre la fede alla  ripetizione di alcuni atti religiosi.  A che ti serve confessare la fede a  parole, come un fatto meramente intellettuale se poi nulla muta  dentro di te?  Prosegui la lettura 'Riprende il cammino dei gruppi di ascolto'»

Cammino dei Gruppi di Ascolto della Parola

commenti Commenti disabilitati su Cammino dei Gruppi di Ascolto della Parola
di , 17 Ottobre 2010

 Inizia questa settimana il  cammino dei Gruppi di Ascolto  della Parola di Dio. 
Seguiremo ancora il Libro  dell’Esodo, perché come il  popolo d’Israele anche noi  possiamo entrare nella Terra  Promessa

Panorama Theme by Themocracy