Tag articolo: Papa Francesco

Esame di coscienza per la Chiesa

commenti Commenti disabilitati su Esame di coscienza per la Chiesa
di , 3 Gennaio 2015

papa francesco all CURIADiscorso del Papa alla curia romana per gli auguri di Natale

Ecco le malattie che il Papa, nella udienza alla curia per gli auguri di Natale, ha elencato e  analizzato invitando alla riflessione, alla penitenza e alla confessione, in questi giorni che se  parano dal Natale.

La prima é la “malattia del sentirsi immortali, immuni da difetti, trascurando i  controlli” un corpo che non fa “autocritica, non aggiorna e non cerca di migliorarsi, è un  corpo infermo”. Il Papa ha suggerito una “ordinaria visita ai cimiteri, dove vediamo i nomi di tante persone che si consideravano immuni e indispensabili”. Questa malattia, ha commentato il Papa, “deriva spesso dalla patologia del potere, dal narcisismo che guarda la propria immagine e non vede il volto di Dio impresso” negli altri, sopratutto “i più deboli”. “Antidoto a questa epidemia – ha suggerito il Pontefice – è la grazia di sentirci peccatori, e il dire ‘siamo servi inutili'”.

Omelia di S.E.R. Card. Angelo Scola, Arcivescovo di Milano

commenti Commenti disabilitati su Omelia di S.E.R. Card. Angelo Scola, Arcivescovo di Milano
di , 9 Dicembre 2014

Basilica di Sant’Ambrogio, Milano, 7 dicembre 2014

1.Dio ci sorprende

Dio, ripete spesso Papa Francesco, ci sorprende sempre. La vita di Sant’Ambrogio ne è un esempio clamoroso.  Un’improvvisa acclamazione di popolo lo costrinse, mentre era un brillante funzionario della Roma imperiale (tral’ltro non ancora battezzato) ad interrompere la sua promettente carriera politica e a dedicarsi totalmente a Dio e ai  fratelli nel ministero episcopale. Così fu anche per san Paolo: «Io sono divenuto ministro secondo il dono della grazia  di Dio, che mi è stata concessa secondo l’efficacia della sua potenza» (Epistola, Ef 3,7).

Ambrogio si arrese a Dio solo dopo una strenua resistenza. Molti anni dopo in una commovente preghiera così si rivolgerà al Signore: «Adesso custodisci il dono che tu allora mi hai fatto nonostante le mie ripulse» (Ambrogio, De paenitentia). La vita è vocazione; e dalla totalità del nostro sì a Colui che ci ama e ci chiama dipende la nostra umana felicità e riuscita.

Prosegui la lettura 'Omelia di S.E.R. Card. Angelo Scola, Arcivescovo di Milano'»

Bauman, accettare il dialogo è questione di vita o di morte

commenti Commenti disabilitati su Bauman, accettare il dialogo è questione di vita o di morte
di , 29 Ottobre 2014

Il sociologo interviene oggi al convegno per i cent’anni di “Vita e Pensiero”. Al cuore del suo intervento, di cui riportiamo ampi stralci, l’arte del dialogare, come la pratica papa Francesco, e di non lasciarci tentare da monologhi a puntate News dalle Sedi, MILANO Pubblicato: 23 ottobre 2014 di Zygmunt Bauman
Come spiega Ulrick Beck “globalizzazione” è il nome dato a una coniugale convivenza in cui non c’è altra strada, a dispetto delle polemiche e delle collere passeggere ben note alla maggior parte delle coppie, che negoziare un accettabile modus vivendi, visto che né la separazione né, a maggior ragione, il divorzio, sono opzioni realistiche o auspicabili

Prosegui la lettura 'Bauman, accettare il dialogo è questione di vita o di morte'»

Un momento di veglia e preghiera

commenti Commenti disabilitati su Un momento di veglia e preghiera
di , 30 Settembre 2014

masci_logo_ufficialeCarissimi, come ben sapete la Chiesa universale si approssima a celebrare nel prossimo mese di ottobre il Sinodo straordinario sulla famiglia. Un appuntamento voluto da papa Francesco, su cui tante persone fanno affidamento affinché siano aiutate nel difficile compito di gestire le loro famiglie, o i fallimenti che ne sono derivati, o le drammaticità che hanno comportato.

Prosegui la lettura 'Un momento di veglia e preghiera'»

60° della fondazione del M. A. S.C. I.

commenti Commenti disabilitati su 60° della fondazione del M. A. S.C. I.
di , 27 Settembre 2014

masci_logo_ufficialeCarissimi, in occasione del 60° della fondazione del M. A. S.C. I. , Sua Santità Francesco ha concesso al nostro movimento l’udienza privata di sabato 8 novembre 2014. La nostra Comunità parteciperà all’evento inserito nel convegno nazionale del 7-8-9 nov 2014 con 12 persone. Ci piace l’idea di poter condividere il nostro incontro con Papa Francesco con tutte le altre realtà ecclesiali e non di Murano, con le quali condividiamo anche con fatica cammini e servizi, nonché parenti ed amici. Siamo pertanto felici di invitarVi a questa straordinaria occasione di incontro che vuole essere “festa dell’incontro e della fratellanza”con il Pontefice dell’essenzialità, della semplicità, della strada, del servizio e della preghiera. Tutte le informazioni per la partecipazione sono consultabili nelle sacrestie.

Chiunque intendesse partecipare e/o per qualsiasi chiarimento in merito contattare

  • don Alssandro tel. 3487930694
  • Memo Mario (Crico) tel. 3478651622
  • Bepi Biscontin tel. 3463234289

Con il cuore in festa, Vi salutiamo fraternamente

La comunità M. A. S.C. I. di MURANO

Lettera di Papa Francesco

commenti Commenti disabilitati su Lettera di Papa Francesco
di , 27 Settembre 2014

26112989_angelus-di-papa-francesco-del-settembre-0Lettera di invito alla veglia di preghiera per la famiglia indetta da papa Francesco

Carissimi,
come ben sapete la Chiesa universale si approssima a celebrare nel prossimo mese di ottobre il Sinodo straordinario sulla famiglia. Un appuntamento voluto da papa Francesco, su cui tante persone fanno affidamento affinché siano aiutate nel difficile compito di gestire le loro famiglie, o i fallimenti che ne sono derivati, o le drammaticità che hanno comportato.

Prosegui la lettura 'Lettera di Papa Francesco'»

Francesco chiede misericordia per le vittime dell’olocausto

commenti Commenti disabilitati su Francesco chiede misericordia per le vittime dell’olocausto
di , 26 Maggio 2014

10304705_517103185062020_1674778428336417859_nPapa Francesco ha visitato il memoriale della shoah di Gerusalemme, lo Yad Vashem, nel terzo e ultimo giorno del suo viaggio in Terra Santa, dove ha incontrato sei sopravvissuti ai lager nazisti baciando loro le mani ed ha pronunciato un discorso incentrato sulla domanda “Dove sei, uomo?” che sembra riecheggiare il “Se questo è un uomo” di Primo Levi. Nella fitta mattinata, Jorge Mario Bergoglio ha visitato il gran muftì nella “Spianata delle Moschee”, ha sostato in preghiera davanti al “muro del pianto”, dove ha abbracciato il rabbino Abraham Skorka e l’islamico Omar Abboud, suoi amici argentini, ha deposto dei fiori al monumento del fondatore del sionismo Theodor Herzl e – fuori programma – ha fatto tappa, in presenza del presidente israeliano Shimon Peres e del premier Benjamin Netanyahu, al memoriale delle vittime del terrorismo.

Prosegui la lettura 'Francesco chiede misericordia per le vittime dell’olocausto'»

Papa Francesco in Terra Santa sulle orme di Paolo VI°.

commenti Commenti disabilitati su Papa Francesco in Terra Santa sulle orme di Paolo VI°.
di , 24 Maggio 2014

atenagora-paolo6-amo-crop 124419799-d86a8936-5341-412b-b54a-576bddddb7f4

Papa Bergoglio in Giordania, Israele e Palestina a 50 anni da Paolo VI: 14 discorsi in 3 giorni. Misure eccezionali di sicurezza. Dall’aereo che lo porta ad Ammam invia un tweet: “Accompagnatemi con le vostre preghiere”.Papa Francesco è ad Amman, capitale della Giordania, prima tappa dell’atteso viaggio in Terra Santa. Bergoglio è arrivato al palazzo reale Hosseiniya di Amman, dove è stato ricevuto da re Abdallah. Il pontefice si è intrattenuto con il sovrano, con la regina Rania, in abito bianco e con i figli della coppia prima della cerimonia ufficiale di benvenuto. Domenica il Papa andrà prima in Palestina, poi in Israele, mentre lunedì sera è atteso il rientro in Vaticano.Questo per il Papa è un viaggio ” Nel Segno della Pace e del Dialogo”soprattutto nelle relazioni fra Cattolici,Ortodossi ,Ebrei e Mussulmani. A distanza di cinquant’anni dall’incontro a Gerusalemme fra Papa Paolo VI° e il Patriarca Athenagora le relazioni tra le confessioni Cristiano-Ortodosse continuano nel loro cammino Ecumenico e puntano sempre di più ad un rapporto spirituale di rispetto e confrontro anche con l’Ebraismo e il mondo Islamico.Facciamo nostro dunque l’appello di Papa Francesco ad accompagnarlo nella preghiera ,affinchè il Signore illumini ogni uomo di buona volontà sulla strada della pace e della fratellanza per il bene comune del mondo intero.

Il segno che siamo vicini al Signore è il prendersi cura del prossimo

commenti Commenti disabilitati su Il segno che siamo vicini al Signore è il prendersi cura del prossimo
di , 18 Marzo 2014

papaCome possiamo capire se siamo vicini al Signore o meno? Papa Francesco nel corso della riflessione mattutina in Casa Santa Marta ha illustrato quali sono i segni che indicano al cristiano se ha effettivamente incontrato il Signore, se sta camminando nel solco tracciato da Gesù oppure se sta seguendo la propria strada ma non quella del Signore.

“La pietra di paragone” spiega Papa Francesco “il segno che noi ci siamo avvicinati al Signore” è la capacità di “avere cura del prossimo: del malato, del povero, di quello che ha bisogno, dell’ignorante“. Le Scritture dicono infatti “soccorrete l’oppresso, rendete giustizia all’orfano, difendete la causa della vedova” ma per vedere chi è il nostro prossimo, per riuscire a vedere chi sono i bisognosi dobbiamo svestirci dell’ipocrisia.

Prosegui la lettura 'Il segno che siamo vicini al Signore è il prendersi cura del prossimo'»

Lettera di Papa Francesco alle famiglie

commenti Commenti disabilitati su Lettera di Papa Francesco alle famiglie
di , 25 Febbraio 2014

1796434_665382910187071_947894150_nCare famiglie,

mi presento alla soglia della vostra casa per parlarvi di un evento che, come è noto, si svolgerà nel prossimo mese di ottobre in Vaticano. Si tratta dell’Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi, convocata per discutere sul tema “Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”.

Prosegui la lettura 'Lettera di Papa Francesco alle famiglie'»

Panorama Theme by Themocracy