Tag articolo: scuola

Educare alla pienezza della vita

commenti Commenti disabilitati su Educare alla pienezza della vita
di , 5 Febbraio 2011

L’educazione è la sfida e il compito  urgente a cui tutti siamo chiamati,  ciascuno secondo il ruolo proprio e la specifica vocazione.  Auspichiamo  e vogliamo impegnarci per educare alla pienezza della  vita, sostenendo e facendo crescere, a partire dalle nuove generazioni,  una cultura della vita che la accolga e la custodisca dal  concepimento al suo termine naturale e che la favorisca sempre,  anche quando è debole e bisognosa di aiuto.  Come osserva Papa Benedetto XVI, «alla radice della crisi  dell’educazione c’è una crisi di fiducia nella vita» (Lettera alla  Diocesi e alla città di Roma sul compito urgente dell’educazione,  21 gennaio 2008).  Con preoccupante frequenza, la cronaca riferisce  episodi di efferata violenza: creature a cui è impedito di nascere,  esistenze brutalmente spezzate, anziani abbandonati, vittime  di incidenti sulla strada e sul lavoro.  Cogliamo in questo il segno di un’estenuazione della cultura della  vita, l’unica capace di educare al rispetto e alla cura di essa in  ogni stagione e particolarmente nelle sue espressioni più fragili.  Il fattore più inquietante è l’assuefazione: tutto pare ormai normale  e lascia intravedere un’umanità sorda al grido di chi non  può difendersi.  Smarrito il senso di Dio, l’uomo smarrisce se stesso:  «l’oblio di Dio rende opaca la creatura stessa» (Gaudium et  spes, n.  36).  Occorre perciò una svolta culturale, propiziata dai numerosi e  confortanti segnali di speranza, germi di un’autentica civiltà  dell’amore, presenti nella Chiesa e nella società italiana.  Tanti  uomini e donne di buona volontà, giovani, laici, sacerdoti e persone  consacrate, sono fortemente impegnati a difendere e promuovere  la vita.  Grazie a loro anche quest’anno molte donne, seppur  in condizioni disagiate, saranno messe in condizione di accogliere  la vita che nasce, sconfiggendo la tentazione dell’aborto.  Vogliamo di cuore ringraziare le famiglie, le parrocchie, gli istituti  religiosi, i consultori d’ispirazione cristiana e tutte le associazioni  che giorno dopo giorno si adoperano per sostenere la vita nascente,  tendendo la mano a chi è in difficoltà e da solo non riuscirebbe  a fare fronte agli impegni che essa comporta. 

Prosegui la lettura 'Educare alla pienezza della vita'»

Presentazione dell’Istituto Giovanni Paolo I

commenti Commenti disabilitati su Presentazione dell’Istituto Giovanni Paolo I
di , 5 Febbraio 2011

Martedì 8 Febbraio alle ore 17.30 in casa Sacro Cuore si terrà la presentazione dell’Istituto Giovanni Paolo I di Venezia, scuola secondaria di primo grado e Liceo classico.  Saranno ospiti il rettore dell’Istituto don Natalino Bonazza e alcuni docenti che illustreranno le caratteristiche dell’Istituto

Un anno con il Beato Daniele de Ungrispach

commenti Commenti disabilitati su Un anno con il Beato Daniele de Ungrispach
di , 1 Gennaio 2011

Ricorre in questo 2011  il 600° anniversario  della morte del Beato Daniele. 
La figura di questo “Beato” è stata recuperata  qualche anno fa –  esattamente nel 2000  da don Giuseppe Camillotto e da Gabriele  Mazzucco – in occasione di una mostra a lui  dedicata.  In effetti il Beato era conosciuto dai Muranesi  quasi esclusivamente per essere “una  punizione” ai tempi della scuola delle suore,  quando si veniva portati nella chiesetta del  giardino per guardare il corpo del Beato  Daniele.  Vorremo però quest’anno riscoprire la vita  e l’esperienza di credente e testimone di  Daniele d’Ungrispach. 

Mossi da questo desiderio da tempo si costituito  un comitato per promuovere delle iniziative che presentino la vita e le opere del “beato”.  Questo comitato coinvolge tutte le città e i luoghi che hanno visto svolgersi la vita e la attività di  questo uomo che si dedicò a Dio senza mai essere un monaco, e si impegnò per il bene comune come  podestà (sindaco).  Cormons , Pordenone, Varmo, Gorizia, Murano, saranno i luoghi concreti dove si vivranno iniziative  spirituali, liturgiche e culturali per riscoprire la grandezza dell’esperienza di questo uomo di Dio,  che venne ucciso qui a Murano, presso il convento di San Mattia nel 1411, luogo alui molto caro per  vivere con intensità il suo incontro col Signore.  Nelle pagine seguenti oltre ad una presentazione del “Beato” presento il programma di massima delle  celebrazioni. 

Don Carlo

Un po’ di storia del Patriarca Angelo Scola

commenti Commenti disabilitati su Un po’ di storia del Patriarca Angelo Scola
di , 4 Dicembre 2010
  • Nato a Malgrate (Lecco) nel 1941.
  • Ordinato sacerdote nel 1970.
  • Dottore in Filosofia (Università Cattolica, Milano) ed  in Teologia (Friburgo, Svizzera).
  • Dal 1982 insegna Antropologia Teologica presso il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e famiglia della Pontificia  Università Lateranense.
  • Dal 1986 al 1991 è stato consultore per la Congregazione della Dottrina della Fede;
  • nel 1987 è stato perito  all’Assemblea del Sinodo dei Vescovi sulla vocazione e missione dei laici;
  • dal 1991 al 1996 è stato consultore del Pontificio Consiglio  per gli Operatori Sanitari;
  • dal 1994 è Membro della Congregazione  per il Clero.
  • dal 1996 al 2001 è stato Membro dello stesso Pontificio Consiglio;
  • Nominato Vescovo di Grosseto il 20 luglio 1991 e ordinato il 21 settembre dello stesso anno.  Il motto episcopale recita «Sufficit gratia tua» (cfr.  2 Cor 12, 9), «Basta la Tua grazia».  A Grosseto esercita il suo ministero fino al 14 settembre 1995. 
  • Il 24 luglio 1995 il Santo Padre gli affida l’incarico di Rettore Magnifico della Pontificia Università Lateranense a Roma e, il 29 settembre  dello stesso anno, quello di Preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per studi su matrimonio e famiglia 
  • Dal giugno 1995 Mons. Scola è Membro della Commissione Episcopale per l’Educazione Cattolica, la Scuola e l’Università della Conferenza  Episcopale Italiana e dal gennaio del 1996 è Presidente del Comitato per gli Istituti di Scienze Religiose.  In questo quadro affronta  le questioni legate alla formazione teologica dei laici in Italia. 
  • Dal 1996 è consultore del Pontificio Consiglio per la Famiglia. 
  • Dal 1996 al 2001 è Membro del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari.  Sulle questioni relative alla sanità  La bibliografia di Mons.  Scola consiste in circa 120 contributi scientifici in opere collettive e in riviste teologiche e filosofiche internazionali. 
  • Il 5 gennaio 2002 è nominato dal Santo Padre Patriarca di Venezia.  Fa il suo ingresso in Diocesi il 3 marzo 2002. 
  • Il 9 aprile 2002 viene eletto Presidente della Conferenza Episcopale Triveneta. 
  • Il giorno 28 settembre 2003 viene designato dal Santo Padre Cardinale di Santa Romana Chiesa e confermato durante il Concistoro  pubblico del 21 ottobre 2003.  Dopo la sua nomina a cardinale, il 10 novembre 2003 viene riconfermato Membro del Comitato di Presidenza del Pontificio Consiglio  per la Famiglia e Membro della Congregazione per il Clero. 
  • Il 14 ottobre 2004 è nominato Membro del Comitato di Presidenza del Pontificio Consiglio per i Laici. 
  • Il 19 gennaio 2005 è designato Membro della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. 
  • Il 6 marzo 2005 riceve  la nomina quale Membro della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede, mentre il 18 marzo 2005 il Santo Padre lo nomina  Relatore Generale per la XI Assemblea Generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi dell’ottobre 2005 sul tema: L’Eucaristia: fonte e culmine  della vita e della missione della Chiesa. 
  • Dal gennaio 2009 è Membro del Pontificio Consiglio per la Cultura. 

Benvenuto Eminenza!

commenti Commenti disabilitati su Benvenuto Eminenza!
di , 27 Novembre 2010

Sabato 4 Dicembre inizia la sosta Pastorale:

  • Alle 15 alla colonna viene accolto dalla Remiera Murano e accompagnato in corteo a san Donato
  • Alle 15.15 lo accolgono a S.Donato i bambini delle elementari ed i lupetti, si ferma a dialogare con loro ed i loro genitori
  • Dalle 16 alle 17 va a fare visita ad alcuni ammalati ed anziani che non possono muoversi
  • Alle 17.15 in chiesa S.Pietro lo aspettano i ragazzi delle medie, i dopo cresima e gli adolescenti, gli socut e i rover/scolte insieme alle loro famiglie per dialogare con lui
  • Alle 18.30 in chiesa a S.Pietro incontra l’assemblea parrocchiale: tutti sono invitati!
  • Domenica 5 Dicembre celebra le sante messe delle 09.30 a San Donato e delle 11.00 a San Pietro
  • Lunedĺ 6 Dicembre festa di S.Nicolò incontrerà nella scuola Abate Zanetti gli operatori del vetro, alle 18.00 celebrerà la S.Messa

Con la visita del Patriarca viviamo un gesto di carità; la raccolta delle offerte di Domenica 4 e Domenica 12 Dicembre  verra’ destinata per i cristiani del Pakistan

Festa della Madonna della Salute

commenti Commenti disabilitati su Festa della Madonna della Salute
di , 20 Novembre 2010

Oggi – festa della Madonna della Salute – ci viene consegnata la prima lettera Pastorale del Patriarca Angelo per la Visita del Papa Benedetto “tu conferma la nostra fede”

Carissimi,
Oggi domenica 21 novembre, giorno nel quale Venezia celebra la festa della  Madonna della Salute, il Patriarca Angelo annuncia al Patriarcato la visita che Papa Benedetto  XVI terrà il 7 e 8 maggio ad Aquileia e Venezia.  Il Santo Padre viene tra noi per confermare  e rafforzare la fede degli abitanti del Patriarcato, di tutti i fedeli e gli uomini di buona  volontà del Nordest: è un grande evento di grazia che va adeguatamente preparato.  La Lettera del Patriarca “Tu  conferma la nostra fede”, che spiega il significato della visita papale e traccia le grandi linee della sua preparazione,  giungerà nelle parrocchie e nelle diverse realtà diocesane la prossima domenica assieme al settimanale diocesano  Gente Veneta.  È importante che questa Lettera raggiunga tutti i cristiani del Patriarcato, ma non solo: anche  tutti coloro che abitano nel territorio del Patriarcato e possono essere attratti dall’appuntamento con Papa Benedetto.  Dal 27 novembre inoltre, ogni settimana fino al 7 maggio, Gente Veneta curerà un inserto di quattro pagine  per trasmettere alcuni momenti salienti del Magistero di Benedetto XVI, oltre ai contenuti, le preghiere,  le riflessioni e le informazioni riguardanti la visita del Papa.  È desiderio del Patriarca, mio, del Consiglio di  Curia che questo materiale diventi lo strumento fondamentale nei gruppi che si riuniscono in parrocchia,  nelle associazioni, nei movimenti e in tutte le occasioni che la vostra fantasia saprà inventare, per la preparazione  all’incontro con Benedetto XVI.  Invito perciò tutti gli operatori pastorali (i partecipanti alla Scuola di Metodo, i catechisti, gli animatori, gli operatori  della cultura, i sacerdoti, le religiose e i religiosi…  ) a mettersi in gioco in prima persona, rendendosi protagonisti  della diffusione della lettera del Patriarca e successivamente dell’inserto di Gente Veneta, in stretto rapporto  di collaborazione col settimanale diocesano e con i suoi diffusori.  Lo scopo è sensibilizzare in modo capillare le realtà  ecclesiali (gruppi parrocchiali, movimenti, associazioni, centri culturali, centri sportivi, ecc.  ) ma anche, per  quanto possibile, le realtà civili e sociali.  Vi ringrazio per la vostra disponibilità e vi saluto fraternamente.

Il Vescovo ausiliare, Mons. Beniamino Pizziol

Giornata Missionaria Mondiale

commenti Commenti disabilitati su Giornata Missionaria Mondiale
di , 23 Ottobre 2010

Oggi celebriamo la  Giornata  Missionaria Mondiale
“La costruzione  della comunione ecclesiale  è la chiave della missione” 

Dal messaggio di Benedetto XVI 
“In una società multietnica che sempre più sperimenta forme di solitudine e di indifferenza preoccupanti, i cristiani  devono imparare ad offrire segni di speranza e a divenire fratelli universali, coltivando i grandi ideali che  trasformano la storia e, senza false illusioni o inutili paure, impegnarsi a rendere il pianeta la casa di tutti i popoli”.  Lo afferma Benedetto XVI nel suo messaggio per l’84esima Giornata missionaria mondiale che  quest’anno si celebrerà il 24 Ottobre con il tema “La costruzione della comunione ecclesiale è la chiave della  missione”.  “Solo a partire da questo incontro con l’Amore di Dio, che cambia l’esistenza, possiamo vivere in  comunione con Lui e tra noi, e offrire ai fratelli una testimonianza credibile, rendendo ragione della speranza  che è in noi” aggiunge il Papa, ricordando che ogni anno la Giornata missionaria mondiale offre “l’occasione  per rinnovare l’impegno di annunciare il Vangelo e dare alle attività pastorali un più ampio respiro missionario”.  L’impegno e il compito dell’annuncio evangelico spettano all’intera Chiesa “missionaria per sua natura”  evidenzia il Pontefice, ricordando inoltre l’impegno degli operatori pastorali per promuovere la comunione ecclesiale,  “in modo che anche il fenomeno dell’ ‘interculturalità possa integrarsi in un modello di unità, nel quale  il Vangelo sia fermento di libertà e di progresso, fonte di fraternità, di umiltà e di pace”.  Benedetto XVI esorta  in conclusione a sentirci “tutti protagonisti dell’impegno della Chiesa di annunciare il Vangelo”, rinnovando  “l’invito alla preghiera e, nonostante le difficoltà economiche, all’impegno dell’aiuto fraterno e concreto a sostegno  delle giovani Chiese”.  (sintesi curata da www.perfettaletizia.it

Nella domenica in cui la Chiesa celebra la Giornata Missionaria Mondiale, l’Ufficio Missionario del Patriarcato  di Venezia ci chiede di sostenere con la preghiera e le offerte gli studenti della Parrocchia  San Marco di Ol Moran (Kenya), un’appendice della Diocesi in terra d’Africa.  Il Programma di Sostegno  della Scuola aiuta 120 studenti che frequentano scuole secondarie, istituti tecnici o college.  Il contributo annuale per uno studente è di 300 euro (ccp 14876304 – Curia Patriarcale Venezia).

Inizia il cammino

commenti Commenti disabilitati su Inizia il cammino
di , 18 Settembre 2010

Domenica prossima – 26 settembre – con la santa Messa a San Pietro alle ore 10.00   (la Messa delle 8 viene celebrata a San Donato e sono sospese quelle delle 09.30  e  11.00)  riprenderà  il cammino delle nostre comunità cristiane e consegneremo il mandato ai catechisti e animatori.  Questo anno pastorale avrà il suo momento importante e fondamentale con la Sosta  Pastorale che il nostro Patriarca Angelo vivrà con noi nei giorni 4-5-6 dicembre

La sua venuta in mezzo a noi è un occasione preziosa e importante per dare conferma al  cammino pastorale delle nostre parrocchie.  Il venire del nostro vescovo in mezzo ci ricorda  che se siamo comunità lo siamo solo come espressione della Chiesa Diocesana, di cui il Patriarca  è pastore, e siamo chiamati a seguire il suo magistero come educazione concreta al  Pensiero di Cristo. 
Ecco il programma della sua venuta: 

Sabato 4 Dicembre

  • Ore 15.00  Accoglienza a San Donato 
  • Ore 15.15  a San Donato:   incontro in chiesa con i bambini e i ragazzi dei gruppi Arcobaleno e  Mamre (elementari) i lupetti e le loro famiglie. 
  • Dalle 16.00  alle 17.30:  Visita agli ammalati sia di San Donato che di San Pietro. 
  • Ore 17.30  a San Pietro:  Incontro con i ragazzi dei gruppi Sichem (medie) e dopo Cresima e  scouts e le loro famiglie. 
  • Ore 18.30  a San Pietro: Incontro con l’Assemblea Parrocchiale in Chiesa, sono invitati tutti 

Domenica 5 Dicembre 

  • Ore 09.30  a San Donato:  S. Messa
  • Ore 11 : 00  a San Pietro S. Messa

Lunedi’ 6 Dicembre  – San Nicolò

  • Ore 16.30  Scuola Abate Zanetti:   incontro con gli operatori del settore Vetro 
  • Ore 18.00  a San Pietro:  Santa Messa e inaugurazione mostra

Il peccato è il nemico da combattere

commenti Commenti disabilitati su Il peccato è il nemico da combattere
di , 23 Maggio 2010

La Parola di Benedetto XVI al Regina Coeli

Grazie per questa vostra presenza e fiducia, grazie!  Quest’oggi il mio primo saluto va ai fedeli  laici venuti da tutta Italia, e al Cardinale Angelo Bagnasco che li accompagna come Presidente  della Conferenza Episcopale.  Vi ringrazio di cuore, cari fratelli e sorelle, per la vostra calorosa  e nutrita presenza!  Raccogliendo l’invito della Consulta Nazionale delle Aggregazioni Laicali,  avete aderito con entusiasmo a questa bella e spontanea manifestazione di fede e di solidarietà,  a cui partecipa pure un consistente gruppo di parlamentari e amministratori locali. 

A tutti desidero esprimere  la mia viva riconoscenza.  Saluto anche le migliaia di immigrati, collegati con noi da Piazza San Giovanni,  con il Cardinale Vicario Agostino Vallini, in occasione della “Festa dei Popoli”.  Cari amici, voi oggi mostrate  il grande affetto e la profonda vicinanza della Chiesa e del popolo italiano al Papa e ai vostri sacerdoti,  che quotidianamente si prendono cura di voi, perché, nell’impegno di rinnovamento spirituale e morale possiamo  sempre meglio servire la Chiesa, il Popolo di Dio e quanti si rivolgono a noi con fiducia.  Il vero nemico  da temere e da combattere è il peccato, il male spirituale, che a volte, purtroppo, contagia anche i  membri della Chiesa. 

Viviamo nel mondo – dice il Signore – ma non siamo del mondo (cfr Gv 17, 14),  anche se dobbiamo guardarci dalle sue seduzioni.  Dobbiamo invece temere il peccato e per questo  essere fortemente radicati in Dio, solidali nel bene, nell’amore, nel servizio.  E’ quello che la Chiesa, i  suoi ministri, unitamente ai fedeli, hanno fatto e continuano a fare con fervido impegno per il bene spirituale e  materiale delle persone in ogni parte del mondo.  E’ quello che specialmente voi cercate di fare abitualmente  nelle parrocchie, nelle associazioni e nei movimenti: servire Dio e l’uomo nel nome di Cristo. 

Proseguiamo  insieme con fiducia questo cammino, e le prove, che il Signore permette, ci spingano a maggiore radicalità e  coerenza.  E’ bello vedere oggi questa moltitudine in Piazza San Pietro come è stato emozionante per me vedere  a Fatima l’immensa moltitudine, che, alla scuola di Maria, ha pregato per la conversione dei cuori.  Rinnovo  oggi questo appello, confortato dalla vostra presenza così numerosa!  Grazie!

Settimana della bibbia

commenti Commenti disabilitati su Settimana della bibbia
di , 13 Marzo 2010

Conosci la tua cChiesa
L’intento quest’anno è quello di riuscire a riflettere e a soffermarsi sugli aspetti caratterizzanti  delle nostre comunità – ecco perchè la “c” minuscola di chiesa –  ma nella prospettiva più ampia di appartenenza  alla Chiesa Madre Universale – “C” maiuscola di Chiesa “.    Ecco perché i vari momenti di incontro  verteranno sulle 4 finalità della visita pastorale attraverso le proposte scelte. 

.

 Programma: 

  • Domenica 14 marzo:  intronizzazione della bibbia in ogni chiesa parrocchiale
  • Lunedì 15 marzo: ore 20.45  a San Felice: lectio divina: “uniti in comunione”. Riflessione del vescovo  ausuliare mons beniamino pizziol (riferimento alla prima finalità “rigenerare il popolo di dio”) 
  • Mercoledì 17 marzo ore 17.15:  Mostra del disegno a cura dei ragazzi del catechismo,  chiesa della maddalena (riferimento alla seconda finalità “educare al pensiero di cristo”); 
  • Giovedì 18 marzo a Madonna dell’Orto (Scuola dei mercanti) ore 20.45:  proiezione del film “la via della croce” di serena nono.  Partecipano gli autori e “attori” della casa dell’ospitalità di sant’alvise,  segue dibattito.  (riferimento alla terza finalità “educare al gratuito”);  
  • Lunedì 22 marzo a Madonna dell’Orto (Scuola dei mercanti) ore 20.45:  Presentazione della quarta  finalità della visita pastorale “educare alla missionarietà e alla mondanità”

Panorama Theme by Themocracy