Tag articolo: catechismo

Catechismo degli adulti

commenti Commenti disabilitati su Catechismo degli adulti
di , 8 Maggio 2015

Presentazione Agli adulti, uomini e donne del nostro Paese, ai loro catechisti e alle comunità ecclesiali, i Vescovi italiani consegnano questo libro della fede, il catechismo

La verità vi farà liberi. Lo fanno con sentimenti di gioia e di gratitudine al Signore, sapendo quanto lungo e impegnativo è stato il cammino del testo, ed insieme nutrendo grande speranza per un suo diffuso e sapiente impiego nell’opera della nuova evangelizzazione. Di fronte a noi sono i bisogni di fede degli adulti italiani e le loro attese. Vivono e soffrono un tempo di cambiamento e di crisi, che tocca la globalità della vita, le verità fondanti, i valori etici elementari e coinvolge la stessa possibilità di pervenire a certezze di fede oggettive e universali. Eppure, anche in questo clima di incertezza e talvolta di smarrimento, non vi è per lo più un rifiuto preconcetto della componente religiosa dell’esistenza.

Prosegui la lettura 'Catechismo degli adulti'»

Testimonianze sui gruppi d’ascolto

commenti Commenti disabilitati su Testimonianze sui gruppi d’ascolto
di , 20 Ottobre 2014

nessuno

Francesca –  Per me il Gruppo di ascolto: – è un arricchimento guidato dalla Parola del Signore, nell’ascolto e nella condivisione, in semplicità, con tutto il gruppo! – è un’ora di serenità.

Vangelo? Se ne discute al Pub.

commenti Commenti disabilitati su Vangelo? Se ne discute al Pub.
di , 18 Marzo 2014

francescaniSan Francesco diceva: ‘Predicate sempre il Vangelo e se fosse necessario anche con le parole’.

Frati al pub per evangelizzare i giovani. L’idea di riunirsi in un locale serale per parlare di Gesù, Francesco e del Vangelo è un esperimento che si va diffondendo sempre più tra i frati francescani. In tutta Italia si segnalano iniziative diverse ma accomunate dalla volontà di trascinare verso la Chiesa anche giovani e giovanissimi spesso poco attratti dalla catechesi tradizionali.

Prosegui la lettura 'Vangelo? Se ne discute al Pub.'»

Il Papa ai fedeli: chi pratica la misericordia non teme la morte

commenti Commenti disabilitati su Il Papa ai fedeli: chi pratica la misericordia non teme la morte
di , 28 Novembre 2013

943012_400928876705563_97133337_nCirca 50 mila fedeli oggi in Piazza San Pietro per l’udienza generale, nonostante la giornata molto fredda. Il Papa ha fatto innanzitutto i complimenti ai pellegrini presenti: “perché voi siete coraggiosi con questo freddo in piazza! Complimenti, tanti!”.

 

Prosegui la lettura 'Il Papa ai fedeli: chi pratica la misericordia non teme la morte'»

A conclusione dell’Anno della Fede, un piccolo bilancio

commenti Commenti disabilitati su A conclusione dell’Anno della Fede, un piccolo bilancio
di , 23 Novembre 2013

Annus FideiPiù di un anno è ormai passato da quando Papa Benedetto XVI°(ora Pontefice Emerito) annunziò alla Chiesa Universale l’indizione Dell’ANNO della FEDE, era l’11 ottobre 2012 e le motivazioni che indussero il Pontefice a proclamare questo”Momento di Grazia” erano fondamentalmente due: celebrare il 50° Anniversario dell’Apertura del Concilio Vaticano II° e fare memoria del 20° Anniversario della Promulgazione del Catechismo della Chiesa Cattolica, donato dal Beato Papa Giovanni Paolo II°. E di fatto quest’anno, “veramente straordinario” per la vita della Chiesa, ci ha regalato sorprese e momenti veramente intensi di vita cristiana. La prima cosa che lasciò sorpreso il mondo e tutta la Cristianità, furono le “inaspettate dimissioni di Papa Benedetto”. Fu come “un fulmine a ciel sereno”, come lo definì il Card. Sodano che per primo prese la parola a nome dei Porporati durante il Sinodo che si stava compiendo.

Prosegui la lettura 'A conclusione dell’Anno della Fede, un piccolo bilancio'»

Rigiocattolo

commenti Commenti disabilitati su Rigiocattolo
di , 5 Maggio 2012

Raccogliamo giocattoli usati in buono stato da utilizzare per la festa di primavera.
Li potete consegnare:

  • Lunedì 7 Maggio dopo il catechismo (ore 18 circa)
  • Sabato 12 Maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle 19.00 in casa sacro cuore.

Altri punti di raccolta:

  • Panificio Albertina
  • Panificio Giovanni Marcato.

Vi ringraziamo per la collaborazione
Il gruppo Cana

Orten…TARSI

commenti Commenti disabilitati su Orten…TARSI
di , 14 Aprile 2012

Mercoledi 18 aprile Per tutti i ragazzi delle medie di Venezia Centro Storico ed Isole, un grande gioco “pasquale” fatto d’arte, fede… un pizzico di competizione!
Ritrovo ore 16.40 al Museo, per i gruppi Sichem 1 e 2 non ci sarà catechismo perché si converge tutti all’appuntamento diocesano

Messaggio del Papa per la Giornata mondiale del malato

commenti Commenti disabilitati su Messaggio del Papa per la Giornata mondiale del malato
di , 18 Febbraio 2012

«Àlzati e va’; la tua fede ti ha salvato!» (Lc 17,19)  (continua…)

3. Dalla lettura dei Vangeli, emerge chiaramente come Gesù abbia sempre mostrato una particolare attenzione verso gli infermi. Egli non solo ha inviato i suoi discepoli a curarne le ferite (cfr Mt 10,8; Lc 9,2; 10,9), ma ha anche istituito per loro un Sacramento specifico: l’Unzione degli Infermi. La Lettera di Giacomo attesta la presenza di questo gesto sacramentale già nella prima comunità cristiana (cfr 5,14-16): con l’Unzione degli Infermi, accompagnata dalla preghiera dei presbiteri, tutta la Chiesa raccomanda gli ammalati al Signore sofferente e glorificato, perché allevi le loro pene e li salvi, anzi li esorta a unirsi spiritualmente alla passione e alla morte di Cristo, per contribuire così al bene del Popolo di Dio. Tale Sacramento ci porta a contemplare il duplice mistero del Monte degli Ulivi, dove Gesù si è trovato drammaticamente davanti alla via indicatagli dal Padre, quella della Passione, del supremo atto di amore, e l’ha accolta. In quell’ora di prova, Egli è il mediatore, «trasportando in sé, assumendo in sé la sofferenza e la passione del mondo, trasformandola in grido verso Dio, portandola davanti agli occhi e nelle mani di Dio, e così portandola realmente al momento della Redenzione» (Lectio divina, Incontro con il Clero di Roma, 18 febbraio 2010). Ma «l’Orto degli Ulivi è… anche il luogo dal quale Egli è asceso al Padre, è quindi il luogo della Redenzione…

Prosegui la lettura 'Messaggio del Papa per la Giornata mondiale del malato'»

In preparazione alla Visita di Benedetto XVI

commenti Commenti disabilitati su In preparazione alla Visita di Benedetto XVI
di , 24 Aprile 2011

Dal Catechismo della Chiesa Cattolica – Credo nello Spirito Santo
Paragrafo 4 – I.  La costituzione gerarchica della Chiesa  Perché il ministero ecclesiale? 

874 È Cristo stesso l’origine del ministero nella Chiesa.  Egli l’ha istituita, le ha dato  autorità e missione, orientamento e fine: Cristo Signore, per pascere e sempre più  accrescere il Popolo di Dio, ha istituito nella sua Chiesa vari ministeri, che tendono al  bene di tutto il corpo.  I ministri infatti, che sono dotati di sacra potestà, sono a servizio  dei loro fratelli, perché tutti coloro che appartengono al Popolo di Dio…  arrivino alla  salvezza [Conc.  Ecum.  Vat.  II, Lumen gentium, 18].

875 “E come potranno credere, senza averne sentito parlare?  E come potranno sentirne parlare senza uno che lo annunzi?  E come lo annunzieranno, senza essere prima inviati?  ” (Rm 10,14-15).  Nessuno, né individuo né comunità, può annunziare  a se stesso il Vangelo.  “La fede dipende…  dalla predicazione” (Rm 10,17).  Nessuno può darsi da sé il mandato  e la missione di annunziare il Vangelo.  L’inviato del Signore parla e agisce non per autorità propria, ma in forza dell’autorità  di Cristo; non come membro della comunità, ma parlando ad essa in nome di Cristo.  Nessuno può conferire a se stesso  la grazia, essa deve essere data e offerta.  Ciò suppone che vi siano ministri della grazia, autorizzati e abilitati da Cristo.  Da lui i vescovi e i presbiteri ricevono la missione e la facoltà [la “sacra potestà”] di agire “in persona di Cristo Capo”, i  diaconi la forza di servire il popolo di Dio nella “diaconia” della liturgia, della parola e della carità, in comunione con il vescovo  e il suo presbiterio.  La tradizione della Chiesa chiama “sacramento” questo ministero, attraverso il quale gli inviati  di Cristo compiono e danno per dono di Dio quello che da se stessi non possono né compiere né dare.  Il ministero della  Chiesa viene conferito mediante uno specifico sacramento. 

876 Alla natura sacramentale del ministero ecclesiale è intrinsecamente legato il carattere di servizio.  I ministri, infatti, in  quanto dipendono interamente da Cristo, il quale conferisce missione e autorità, sono veramente “servi di Cristo”, [Cf Rm  1,1 ] ad immagine di lui che ha assunto liberamente per noi “la condizione di servo” (Fil 2,7).  Poiché la parola e la grazia  di cui sono i ministri non sono le loro, ma quelle di Cristo che le ha loro affidate per gli altri, essi si faranno liberamente  servi di tutti [Cf 1Cor 9,19 ]. 

Prosegui la lettura 'In preparazione alla Visita di Benedetto XVI'»

Riprende il cammino della fede

commenti Commenti disabilitati su Riprende il cammino della fede
di , 8 Gennaio 2011

Questa settimana riprendono i cammini di fede per tutti.  Da lunedì il catechismo dei bambini e ragazzi dei gruppi Arcobaleno e Mamre,  mercoledì sichem 3,  giovedì sichem 1 e 2 e il gruppo Kairòs del dopo cresima.  E nella settimana prossima riprenderà anche il cammino dei Gruppi di Ascolto per gli  adulti.  Questa seconda tappa del cammino ci vede impegnati a vivere la sosta Pastorale del  Patriarca, e a preparare e a vivere la Cresima dei ragazzi del gruppo Sichem 3 Domenica  20 Febbraio alle ore 11 a San Donato.

Panorama Theme by Themocracy